FULVIO D’ERI
Calcio

Serie A, l’Inter le prende anche dalla Fiorentina: 0-1 e Lukaku resta a secco

I neroazzurri perdono per la seconda volta di fila: tanti, troppi errori per la squadra di Inzaghi

Giacomo Bonaventura (Fiorentina) al tiro

Giacomo Bonaventura (Fiorentina) al tiro

E anche la Fiorentina banchetta a San Siro. Seconda sconfitta consecutiva interna per l’Inter che, dopo quella con la Juve di 15 giorni fa, è stato superato da una buona Fiorentina. I nerazzurri pagano però a carissimo prezzo i tanti, troppi, errori commessi sottoporta perché soprattutto nel primo tempo la squadra ha creato molto ma poi al momento della stoccata finale è mancato sempre qualcosa.

Dopo le meraviglie col Belgio, ci si attendeva una prova super con gol annesso di Lukaku che invece è rimasto a secco sbagliando anche un gol incredibile nel secondo tempo. La Viola di Italiano conferma il suo buon momento, nelle ultime 6 gare ne ha vinte 5 pareggiandone una, e alla fine vince la partita, Inzaghi, anche in previsione della semifinale di andata di Coppa Italia di martedì a Torino contro la Juve, senza Calhanoglu e Skriniar schiera Onana in porta, difesa a 3 con Darmian, Acerbi e Bastoni e centrocampo a 5 con Brozo in cabina di regia, Mkhitaryan e Barella ai suoi lati e Dumfries a destra e Gosens a sinistra sulle fasce laterali. Attacco inedito con Lukaku, reduce dai 4 gol in 2 partite col Belgio, a far coppia con Correa.

Nella Viola manca solo Jovic là davanti, per il resto per Italiano lascia a riposo Amrabat in vista della semifinale di Coppa Italia di mercoledì a Cremona e schiera la formazione tipo o quasi con Terracciano tra i pali, Dodò, Quarta, Igor e l’ex Biraghi, omaggiato prima della partita dalla Nord con uno striscione “Biraghi. La Nord sarà sempre casa tua”, nella difesa a 4. Castrovilli e Mandragora a centrocampo dietro a Ikone, Bonovantura e Saponara che giocano a supporto dell’unica punta Cabral.

Parte forte la Fiorentina che in 60” va due volte al tiro con Cabral, palla deviata in angolo da un difensore, e Bonaventura, conclusione dal limite fuori sulla destra di Onana. Inter che si riassesta e punge all’8’ minuto. Angolo di Brozovic dalla sinistra, testa di Gosens e palla alta sopra la traversa. Ma al 13’ c’è voluto un super Onana per salvare il risultato.

Palla persa malamente da Dumfries, cross di Saponara al centro per Castrovilli e tiro al volo che Onana respinge. La palla sbatte su un difensore interista e il portiere nerazzurro con un gran riflesso la toglie dai piedi di Cabral che già pregustava un facile tocco in rete. Al 16’ tacco geniale di Lukaku a smarcare Dumfries che al posto di puntare la porta si allarga e crossa male in area.

Al 21’ grandissima azione in solitaria di Mkhitaryan che, in velocità, fa fuori Dodò e Biraghi ma il suo tiro da pochi passi è respinto da Terraciano. Palla di nuovo all’Armeno che si tenta una rov esciata mandando la palla sull’esterno della rete. E 2’ minuti dopo break dell’Inter, Dumfries va via sulla destra e crossa al centro per Lukaku che non arriva alla deviazione vincente per questione di centimetri. E al 26’ si ripete il copione. Questa volta Dumfries innesca Lukaku che non si fida di tirare di prima e spreca una ghiotta occasione.

Inter sprecona a Fiorentina che rifiata e al 35’ si rende pericolosa con una conclusione improvvisa di Mandragora dal limite che termina però a lato di un paio di metri. Fiorentina pericolosissima al 38’ quando Saponara entra in area sulla sinistra e calcia. Darmian devia il tiro e Ikoné di destro manca clamorosamente la palla a due metri da Onana.

L’Inter prova a sfondare nel secondo tempo. Al 1’ cross di Brozovic per Gosens che al volo di sinistro spara però alto da buona posizione. Ma al 3’ Gaetano Castrovilli ha preso palla sulla trequarti, è avanzato fino al limite dell’area e ha lasciato partire un gran tiro a giro che termina fuori di un niente. Occasionissima Inter al 4’. Azione sulla sinistra di Bastoni, palla a Lukaku che a due metri dalla porta non va col destro ma si affida al sinistro… ciccando clamorosamente la palla. Viola in vantaggio al 7’ con Bonaventura… Angolo per la Fiorentina dalla destra, colpo di testa di Cabral, Onana fa quel che può ma Bonaventura anticipa Bastoni e di testa appoggia in rete.

Reazione immediata dell’Inter e, al 12’, gran conclusione dal limite di Barella che si stampa sul palo. Al 17’ altra bella azione della Fiorentina con palla a Ikone che, solo soletto in mezzo all’area, sbaglia la conclusione col sinistro mandando sul fondo. Inter vicina al pari al 28’. Cross di Dumfries per Bellanova che tocca la palla da pochi passi trovando sulla sua strada un super Terraciano. Inzaghi mette dentro anche Dzeko ma l’Inter non punge più e la Fiorentina porta a casa i tre punti. Per l'Inter è la decima sconfitta stagionale, la delusione è tanta!