ENRICO LEVRINI
Calcio

Como, che peccato: il Bari lo agguanta proprio nel recupero

Il primo tempo è stato di marca lariana, con i gol di Ioannou e Cutrone, mentre la ripresa è stata dominata dal Bari

Il Bari festeggia dopo il gol del pareggio

Il Bari festeggia dopo il gol del pareggio

Como – Ottimo pareggio del Como a Bari per 2 a 2, però con l’amaro in bocca perché i pugliesi hanno pareggiato solo nel recupero. Il primo tempo è stato di marca lariana, con i gol di Ioannou e Cutrone, mentre il secondo tempo è stato dominato dal Bari che ha pareggiato in rimonta. Longo cambia rispetto alla partita con il Genoa e passa dal 3-4-1-2 al 3-5-2, con Iovine e Parigini a centrocampo e Gabrielloni in attacco al posto di Cerri. All’inizio Como in avanti senza però andare alla conclusione, anche dopo aver battuto tre angoli consecutivi.

Como in vantaggio al 17’, Parigini va sul fondo emette in mezzo, Gabrielloni sotto porta di coscia prolunga sul secondo palo, dove Ioannou anticipa Pucino e mette in rete. Bari stordito dal gol, rischia ancora, quando al 20’ Bellemo entra in ara solitario e tira, Caprile in tuffo respinge. Al 25’ il Como raddoppia clamorosamente, Folorunsho sbaglia un passaggio a centrocampo, dove s’infila velocissimo Cutrone, che avanza sorprendendo la difesa pugliese, arriva al limite a fa partire un potente destro rasoterra, che s’infila fra il palo destro e la mano di Caprile.

Al 31’ Folorunsho cerca di farsi perdonare, con un bel colpo di testa, ma Gomis attento blocca a terra. Ioannou al 32’ in contropiede solitario, cerca il tris, dal limite tira di destro, caprile mette in angolo con i pugni. Al 37 angolo per i lariani, batte Arrigoni sul primo palo, dove arriva Gabrielloni, la sua deviazione da un metro finisce sull’esterno della rete. A inizio ripresa il Bari accorcia le distanze, Morachioli, appena entrato, crossa verso il secondo palo, dove Cheddira sbuca alle spalle dei difensori e di testa batte Gomis. Il Bari ora preme i lariani nella loro area, le conclusioni dei pugliesi però non sono precise.

Il Como agisce bene in contropiede al 20’, con Vignali che mette in area peer Mancuso, che di testa manda di poco sopra la traversa. Il Bari spinge e Longo rinforza il centrocampo inserendo Faragò e Da Cunha. Al 37’ Ricci riesce a penetrare in area, ma il suo tiro davanti a Gomis è molto alto sopra la traversa. Buona occasione per Esposito, dopo un cross di Morachioli, al 41’, ma il suo colpo di testa è debole.

Al 1’ di recupero, Di Cesare, supera Binks va in rete, dopo un cross in profondità dl solito Moarchioli, Chiffi prima annulla per fuorigioco, ma dopo il consulto con il Var, che esclude il tocco smarcante di Folorunsho, convalida il gol del pareggio. Dopo un maxi recupero di 10 minuti e un altro tentativo di Di Cesare sotto porta, la partita finisce. Enrico Levrini

BARI-COMO 2-2 Marcatori: Ioannou al 18', Cutrone al 26' pt; Cheddira al 3', Di Cesare al 46' st. BARI (4-3-1-2): Caprile 6; Pucino 6,5, Di Cesare 7, Vicari 6, Mazzotta 5,5 (dal 23' st Ricci 6,5); Maita 6, Benali 5 (dal 1' st Botta 7), Benedetti 6,5 (dal 38' st Esposito sv); Folorunsho 5,5; Antenucci 5,5 (dal 1' st Morachioli 7), Cheddira 6,5 (dal 26' st Ceter 6). A disposizione: Frattali, Matino, Zuzek, Bellomo, Molina, Dorval, Mallamo. All. Magnani 6,5. COMO (3-5-2): Gomis 6,5; Odenthal 7, Canestrelli 6,5, Binks 6; Parigini 6,5 (dal 14' st Vignali 6), Arrigoni 6 (dal 21' st Faragò 5,5), Bellemo 6,5, Iovine 6,5, Ioannou 7; Gabrielloni 7 (dal 14' st Mancuso 6), Cutrone 7 (dal 21' st Da Cunha 6,5 e dal 45' st Blanco sv). A disposizione: Ghidotti, Vigorito, Chajia, Scaglia, Cerri, Tremolada. All. Longo 7. Arbitro: Chiffi di Padova 6,5.