Valfurva, 23 agosto 2019 - Tre feriti e danni alle case e ai manufatti: questo il bilancio dell'atterraggio d'emergenza effettuato dall'elicottero dell'Esercito a Santa Caterina Valfurva, dove era giunto da Viterbo per portare un grosso gruppo elettrogeno e carburante per poter far fronte ad eventuali emergenze legate alla frana del Ruinon.

Il pilota dell'elicottero militare a doppia elica ha dovuto effettuare un atterraggio improvviso a pochi metri dalle persone, nella zona di partenza della funivia. Guardando il video, pare che una delle quattro funi che sostenevano il grosso generatore di corrente sotto l'elicottero si stesse velocemente sfilacciando e il pilota, prima di veder precipitare il grosso carico a terra sopra case e passanti, è riuscito ad atterrare nel primo spazio utile senza persone. Luogo però molto vicino a case, parchi giochi e impianti di risalita. Tre i feriti, probabilmente a causa dello spostamento d'aria. Si tratta di un bambino di 10 anni, un ragazzo di 18 e un 65enne.