VERTIGINI Grande sfida per la folla che ha preso d’assalto il ponte tibetano nel piccolo paese di TartanoORGOGLIO Costruzione in tempi brevi grazie all’impegno dell’azienda austriaca
VERTIGINI Grande sfida per la folla che ha preso d’assalto il ponte tibetano nel piccolo paese di TartanoORGOGLIO Costruzione in tempi brevi grazie all’impegno dell’azienda austriaca

Tartano (Sondrio), 3 ottobre 2018 - Da sabato, nei fine settimana, sarà possibile accedere al “Ponte nel Cielo” in Val Tartano unicamente tramite l’acquisto di biglietti on-line, al costo di 5 euro l’uno. La misura si è resa necessaria in seguito all’enorme successo che il ponte tibetano più alto d’Europa – 140 metri di altezza – e più lungo d’Italia – 234 metri - ha registrato dopo l’inaugurazione. Nel weekend del taglio del nastro, avvenuto sabato 22 settembre, sono stati ben 3.500 i turisti che si sono precipitati nel piccolo Comune per ammirare l’opera che collega Campo Tartano con i maggenghi del Frasnino. L’apprezzamento del pubblico è stato confermato anche nello scorso fine settimana quando il ponte ha registrato, nella giornata di sabato, ben 1.500 passaggi, scesi a 1.250 la domenica.

«La Val Tartano non ha grosse capacità ricettive – commenta il presidente del “Consorzio Püstarèsc”, ente realizzatore dell’opera, Renato Bertolini –. Dobbiamo riuscire a gestire l’afflusso turistico entro dei limiti alla nostra portata e per farlo siamo anche disposti ad adottare misure che possono essere impopolari». I parcheggi nel centro abitato di Tartano sono calibrati sulle necessità dei residenti – il Comune conta 208 abitanti – e anche le attività ricettive non hanno, evidentemente, la possibilità di accogliere e gestire cifre elevate come quelle registrate negli ultimi weekend.

«Lo scorso fine settimana – prosegue Bertolini - siamo stati addirittura costretti a rimandare indietro alcune macchine, per la totale impossibilità di individuare parcheggi liberi. In aggiunta, la viabilità è stata ulteriormente ostacolata anche dai lavori di asfaltatura della strada provinciale, che non hanno certamente favorito il deflusso rapido dei veicoli, già rallentati dal loro imponente numero e dalla natura delle nostre strade. Noi vogliamo garantire ai visitatori una tranquilla passeggiata sul “Ponte nel Cielo” e non una lunga e fastidiosa coda sopra di esso. Per questo motivo, proprio in queste ore, stiamo individuando il numero massimo di visitatori che, a partire dal prossimo fine settimana, potranno accedere al ponte unicamente tramite l’acquisto on-line dei biglietti. Il nostro obiettivo rimane quello di riportare linfa vitale a Tartano, senza sconvolgerne la quiete e la tranquillità». Nei giorni feriali, invece, i biglietti potranno essere acquistati in loco e il ponte sarà visitabile, come ora, dalle 9.30 alle 16.30.