Primo a sinistra l’assessore Sertori
Primo a sinistra l’assessore Sertori

Val Masino, 17 maggio 2019 - La Val di Mello e il buon senso hanno vinto: dopo mesi di confronti è stato finalmente raggiunto accordo tra Ersaf, Regione Lombardia e Guide alpine sul progetto di riqualificazione del sentiero sulla sponda sinistra del torrente Mello, all’interno della riserva naturalistica. «Non ci sono nè vinti, nè vincitori. La vittoria è solo del buonsenso e della Valle». A dichiararlo è l’assessore di Regione Lombardia alla Montagna Massimo Sertori, che è tornato a percorrere il tracciato del sentiero all’interno della riserva naturale insieme ad Alessandro Fede Pellone e a Massimo Ornaghi, rispettivamente presidente e direttore di Ersaf, alle guide alpine della Val di Mello, Luca Biagini, Jacopo Merizzi e Andrea Panighetti, a Gabriella Vanzan di Mountain wilderness e a Luca Schiera per i Ragni di Lecco.

«Abbiamo «toccato con mano» e condiviso insieme alle guide, alle Associazioni dei disabili e anziani e all’amministrazione comunale - spiega l’assessore valtellinese - tutti i punti previsti nel progetto, instaurando con loro un’intesa. Gli interventi di ordinaria manutenzione concordati sul sentiero, sulla sinistra orografica, da un lato non modificano la naturalità e quindi le emozioni che si provano percorrendo il percorso, dall’altra creano le condizioni affinché anche i portatori di disabilità possano avere la possibilità di percorrere il sentiero. L’obiettivo è consentire a tutti i fruitori di questi luoghi di poter vivere in modo soggettivo le emozioni che emergono durante il percorso dentro questa straordinaria riserva». Al centro del dibattito la proposta, avanzata nei mesi scorsi, di realizzare un sentiero ad accesso facilitato percorribile anche da jeoelette e carrozzine. Inizialmente era parso che il progetto implicasse una profonda modifica dell’ambiente naturale della Val di Mello ma, tale ipotesi, è definitivamente stata scartata.

L’intesa raggiunta prevede infatti interventi di selciatura del guado, taglio e ripulitura della vegetazione erbacea nella località «Gatto Rosso», il livellamento del fondo mediante sterri e riporti e la sostituzione di un ponte carrabile con nuovo ponte pedonale e il rifacimento in legno delle passerelle. E ancora: la manutenzione ordinaria della «muracca» e quella del ponte che collega sponda sinistra e destra orografica del Mello in località tra cascina Piana e Rasica. Gli interventi renderanno percorribile il sentiero anche alle persone diversamente abili, non snaturando, però, la naturalità del luogo e lasciando pressoché intatte parti del sentiero con evidenti difficoltà di movimento. «Sono felicissimo – ha sottolineato Jacopo Merizzi – Senza la collaborazione, la mediazione e l’impegno profusi da Sertori questa intesa non sarebbe mai stata raggiunta. Gli interventi proposti sono davvero minimi e la naturalità di questa valle, che è poi la sua vera forza, verrà preservata per noi e le generazioni future».