Quotidiano Nazionale logo
7 apr 2022

Teglio: ponte salvo, ma il comitato è guardingo

I cittadini sul collegamento di San Giacomo: "Siamo soddisfatti del risultato anche se rimangono dubbi e zone d’ombra"

fulvio d'eri
Cronaca
Uno striscione a difesa del ponte sull’Adda importante collegamento
Uno striscione a difesa del ponte sull’Adda importante collegamento

Teglio, 8 aprile 2022 - Il Comitato Viabilità Tellina prende atto con soddisfazione delle promesse espresse dal sindaco di Teglio, Elio Moretti, che garantiscono l’intoccabilità del ponte di S.Giacomo e del vicino impianto semaforico (il progetto Anas era di realizzare un cavalcavia), ma si pone altri quesiti e riflessioni inerenti le questioni della viabilità del fondovalle.

La riunione del 26 marzo ha avuto un buon esito "le parole del sindaco riportate anche dai media – dicono dal comitato – sembrano garantire l’intoccabilità del ponte di S.Giacomo del suo semaforo. Come comitato siamo soddisfatti di questo risultato anche se ci rimangono alcuni dubbi e zone d’ombra". Dopo aver ringraziato il sindaco di Teglio Elio Moretti, l’assessore a Lavori pubblici e edilizia privata Ivan Filippini e "tutti i cittadini che hanno sostenuto in vario modo la nostra protesta civile", il comitato invita però la cittadinanza "a mantenere alta la guardia. Insieme bisogna controllare che le promesse vengano mantenute, perché vogliamo partecipare in modo attivo, vogliamo salvare il nostro paese, come il resto del fondovalle tellino, ancora relativamente integro e verde".

Il comitato si chiede "il perché di un’inversione così radicale dopo tanta enfasi sul progetto iniziale… vorremo sapere perché un progetto già in stato di avanzamento sia stato improvvisamente scartato". Ma tra poco ci saranno altre problematiche simili. "La stessa cosa sembra possa avvenire a Valgella e a Tresenda e sarebbe un’altra opera inutile. Ma ora abbiamo imparato che insieme si vince. Come tutti abbiamo potuto udire, il sindaco di Teglio ha promesso che seguirà le direttive indicate dal comitato, ma noi aspettiamo una conferma scritta con progetto, programma, costi, impatto ambientale e sociale, per poter condividere con tutti i cittadini la validità dell’opera alternativa al sottopasso e viabilità alternativa del precedente progetto. Abbiamo visto con piacere che anche la Coldiretti ha preso posizione avallando la nostra richiesta, per un ponte alternativo alla chiusura del passaggio a livello in zona Bosche. Durante la riunione sindaco e assessore hanno informato di un progetto di un sottopassaggio carrabile in zona Valgella. Sarà indispensabile avviare una fattiva collaborazione, superando ogni campanilismo". Una cooperazione, uno scambio di idee per trovare la soluzione migliore evitando anche sprechi di denaro pubblico.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?