La strada per il passo Stelvio potrebbe subire oggi un altro stop
La strada per il passo Stelvio potrebbe subire oggi un altro stop

Valdidentro (Sondrio), 2 agosto 2020 - "La mia ordinanza di evacuazione resta in vigore. E lo rimarrà, probabilmente, sino a martedì compreso, viste le previsioni meteo tutt’altro che rosee. Sono annunciati violenti temporali. Sarebbe sbagliato rischiare". Parola di sindaco avveduto. È quello di Valdidentro, Massimiliano Trabucchi, che ieri sera ha confermato il provvedimento per 43 persone, costrette a lasciare i propri chalet e alloggi, due giorni fa, dopo l’ondata di maltempo che ha colpito l’Alta Valtellina con allagamenti, frane e strade interrotte. "Si tratta di turisti - dichiara Trabucchi - ospitati inizialmente nei 4 alberghi del paese e che ora hanno lasciato, quasi tutti, la località, rientrando nelle rispettive residenze, per ripromettersi di tornare al più presto, ma in sicurezza".

Intanto ieri Bormio Marketing ha comunicato l’avvenuta riapertura della statale 38 - in precedenza chiusa al traffico per gli smottamenti - anche nel tratto tra Bormio e il Passo dello Stelvio, sul cui ghiacciaio continua la pratica dello sci estivo. Si fa sapere che a causa dei forti temporali previsti per oggi, domenica 2 agosto, in via precauzionale l’arteria potrebbe chiudere nuovamente. La Sp 29 del Passo del Gavia, invece, resta ancora chiusa sul versante bresciano.

"Nei giorni scorsi - sottolinea Trabucchi - i detriti sono stati trascinati a una ventina di metri da una decina di case-vacanza. Peggio sarebbe stato in assenza del vallo di contenimento costruito 10 anni fa. Se le precipitazioni fossero durate altri 10 minuti gli edifici, probabilmente, sarebbero stati investiti. Ecco perché, in vista di nuovi nubifragi, è meglio mantenere in atto le misure preventive, sino ad almeno martedì".