Quotidiano Nazionale logo
22 feb 2022

Calo dei pazienti con l’impennata delle terze dosi

Ricoveri Covid sotto quota 200 agli Spedali Civili di Brescia, in calo rispetto alle scorse settimane. In sole due settimane, nel nosocomio bresciano si è passati dai 273 pazienti Covid, di cui 17 in terapia intensiva, del 4 febbraio, ai 194 del 18 febbraio, con 14 in terapia intensiva. Si è tornati ai livelli dei primi di gennaio, quando però la curva era in netta crescita, per effetto della diffusione di Omicron e della copertura non efficiente con la dose booster. Proprio in parallelo con l’impennata delle terzi dosi si è visto invece un calo dei ricoveri.

Diminuisce anche l’afflusso di pazienti Covid al Pronto soccorso, mentre si registra una lenta ripresa degli accessi no-Covid, visto che sembra continuare a prevalere la diffidenza a recarsi negli ospedali se non in casi di estrema urgenza, per timore del contagio.

Nel complesso, nel territorio di Ats Brescia, si registra un 10% del totale dei nuovi ricoveri per Covid negli ospedali di tutta la regione. In provincia, l’Asst Spedali Civili è la realtà con il numero maggiore di ricoveri, seguita dall’Asst del Garda e da Fondazione Poliambulanza in città.

Federica Pacella

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?