Sul posto è stato inviato anche  l’elisoccorso con  a bordo il medico che ha tentato invano di rianimare il motociclista
Sul posto è stato inviato anche l’elisoccorso con a bordo il medico che ha tentato invano di rianimare il motociclista

Bormio, 17 settembre 2016 - E' un centauto di 33 anni la vittima dell’ennesimo, tragico incidente avvenuto in provincia di Sondrio. Il motociclista, Konstantin Mayer, di nazionalità tedesca,è morto in seguito a una brutta caduta lungo la Statale 38 dello Stelvio, nel tratto che dal passo conduce verso Bormio. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri della stazione della Magnifica Terra, intervenuti sul posto per effettuare i rilievi di rito.

L'uomo si trovava in Alta Valle per una gita in moto con due amici e stava percorrendo la statale in discesa, in sella alla sua motocicletta - una Honda Hornet - quando ne ha perso il controllo all’interno della galleria Diroccamento, schiantandosi contro la parete. Nella caduta ha picchiato la testa violentemente e ha riportato gravi traumi. Al momento dell’incidente il motociclista, che sembra fosse esperto, indossava il casco, ma anche la protezione è rimasta danneggiata nel violento impatto.

La richiesta di soccorso è arrivata alla centrale operativa del 112 poco prima delle 12.30 e sul posto è stato inviato l’elisoccorso con a bordo il medico che ha tentato invano di rianimare il motociclista. Il decesso è avvenuto sulla strada e ai soccorritori non è restato altro da fare che organizzare il trasporto a valle del corpo dello sfortunato turista. Ricomposta presso l’Asl di Bormio, la salma è stata sottoposta agli accertamenti di rito.

Nel frattempo la tragica notizia è stata comunicata alla famiglia, cui spetterà ora il triste compito di rimpatriare il congiunto. Per tutta la durata delle operazioni di soccorso la Statale è rimasta interdetta al traffico e la circolazione ha potuto riprendere soltanto dopo le 15.