Milano, 24 giugno 2018 - Oggi, domenica 24 giugno, si è votato, dalle 7 alle 23, per il secondo turno di elezioni comunali in Lombardia.  Sono 9 i ballottaggi in programma nella regione, per un totale di 217.214 elettori coinvolti. Affluenza finale in Lombardia al 44,73%, in calo rispetto al primo turno del 53,36%. Alle 19 era del 34%. Alle urne un solo Comune capoluogo, Sondrio (a Brescia è stata sancita al primo turno la riconferma del sindaco Emilio Del Bono). A Milano si vota in tre Comuni: Bareggio, Cinisello Balsamo, Gorgonzola (84.516 elettori). A Monza e Brianza si vota in cinque Comuni: Brugherio, Carate Brianza, Nova Milanese, Seregno e Seveso (114.293 elettori).

Elezioni Sondrio, a sinistra Nicola Giugni e a destra Marco Scaramellini (Orlandi)SONDRIO - A Sondrio si sfidano il candidato del Centrodestra, Marco Scaramellini, in deciso vantaggio, e quello del Centrosinistra, Nicola Giugni.  La roccaforte del Centrosinistra si è arresa, almeno al primo turno, al Centrodestra trainato dalla Lega, primo partito a Sondrio; rimangono fuori dal Consiglio comunale il Movimento 5 Stelle e Fratelli d’Italia, mentre Forza Italia ce la fa per un soffio. I risultati delle elezioni amministraive nel capoluogo dipingono un quadro molto diverso da quello che negli ultimi vent’anni, fatta salva l’esperienza della Giunta Bianchini finita con il commissariamento, si è stati stati abituati a vedere. Marco Scaramellini (appoggiato dalle liste Sondrio liberale, Forza Italia, Popolari retici, Fratelli d’Italia, Sondrio Viva! e Lega), ha ottenuto il 46,81% delle preferenze; e Nicola Giugni (con le liste Sinistraper Sondrio; Sondrio 2020; Giugni sindaco; Sondrio democratica e Partito democratico) che è arrivato al 36,08%. Fuori dai giochi Fiorello Provera (appoggiato dalle liste Crescere con Sondrio, Sondrio 4.0, Noi per Sondrio e Provera per Sondrio sindaco) che ha ottenuto il 14,09%, e Marco Ponteri del Movimento 5Stelle, che ha portato a casa il 3,01% delle preferenze.

 

Bareggio - Linda Colombo ed Ermes GaravagliaMILANO

BAREGGIO -  Il sindaco Giancarlo Lonati è il grande sconfitto alle elezioni amministrative. Il Pd sperava almeno nel ballottaggio ma invece al primo turno, per una manciata di voti, è finito fuori gioco. Domenica 24 a giocarsi il Comune saranno due candidati di area centrodestra, la leghista Linda Colombo, che si è presentata con una lista di espressione politica, ed Ermes Garavaglia, anima di centro, che invece ha un maggior sostegno civico e trasversale. Domenica 4 giugno al voto si è recato meno della metà degli aventi diritto: solo 6.828 elettori dei 13.948 iscritti nelle liste elettorali. Il 26,19% ha votato per Linda Colombo, il 21,87% per Ermes Garavaglia. Tra i due contendenti al ballottaggio ci sono 290 voti di preferenza. Il sindaco uscente Giancarlo Lonati si è fermato al 21,47%, escluso dal ballottaggio per 27 voti.

Cinisello - Siria Trezzi (centrosinistra) e Giacomo Ghilardi (centrodestra)CINISELLO BALSAMO - Battaglia all’ultimo voto per la conquista della poltrona di sindaco di Cinisello Balsamo. Domenica 4 giugno le urne hanno sostanzialmente confermato i pronostici della vigilia: Giacomo Ghilardi si è dimostrato una candidatura autorevole per il centrodestra, che per la prima volta nella sua storia arriva in vantaggio al ballottaggio con un consenso del 45,94%; d’altro canto Siria Trezzi si è mostrata in gran spolvero portando a casa un 41,04% che appare rafforzato da un buon risultato personale e soprattutto da una tenuta del centrosinistra. Tra loro ci sono 1.294 voti di differenza che non sono pochi, ma che lasciano aperto ogni esito. Sono loro i candidati a sindaco che tra meno di quindici giorni si scontreranno al ballottaggio.

Gorgonzola - Angelo Stucchi (centrosinistra) e Giuseppe Olivieri (centrodestra)GORGONZOLA - Centrodestra in testa con Giuseppe Olivieri, centrosinistra alle calcagna con Angelo Stucchi. La conta dei voti di lista induce entrambi gli schieramenti alle riflessioni. E il centrosinistra in svantaggio è pronto all’arrembaggio a Insieme per Gorgonzola, la compagine di Ilaria Scaccabarozzi: la candidata sindaco non ce l’ha fatta, ma la sua lista è la più votata di Gorgonzola. Voti che servono.

 

Brugherio: ballottaggio tra Balconi (centrodestra) e Troiano (centrosinistra)MONZA E BRIANZA

BRUGHERIO - Il ballottaggio porterà alla poltrona di primo cittadino Massimiliano Balconi (Lista Civica X Brugherio, Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia) o riconfermerà il sindaco di centrosinistra Marco Troiano. Il candidato più votato è stato Marco Troiano, le preferenze si sono però fermate al 49,13%. La coalizione formata da «Brugherio in Comune», Pd, «Sinistra x Brugherio» e «Brugherio è tua» ha sfiorato la vittoria. A un certo punto dello spoglio Troiano sembrava poter arrivare al 52%, poi però a chiusura del conteggio a suo favore è stato contato il 49,13% delle schede. Sono stati 7.368 i voti collezionati da Troiano, 4.421 quelli raccolti da Massimiliano Balconi (29,48%). Duro colpo per Roberto Assi, costretto ancora una volta a veder sfumare il sogno di diventare primo cittadino. Per lui le preferenze si sono fermate a quota 1.795 (11,97%). Una sorpresa per molti è stato infine il risultato del Movimento Cinque Stelle. Il candidato Christian Canzi ha portato a casa solo 1.413 voti (9,42%). 

Ballottaggio a Carate Brianza tra Veggian (centrodestra) e Paoletti (centrosinistra)CARATE BRIANZA - Per una manciata di voti Luca Veggian (centrodestra) non è riuscito ad aggiudicarsi la vittoria al primo turno L’esponente di Forza Italia si è fermato infatti ad un 49,85%. Veggian dovrà vedersela al ballottaggio con Francesco Paoletti, sindaco uscente del centrosinistra che nelle urne ha ritrovato il 34,83% dei consensi sufficientiper garantirgli di giocarsela allo scontro finale del 24 giugno. 

Ballottaggio a Nova Milanese tra Pizzigallo (centrodestra) e Pagani (centrosinistra)NOVA MILANESE - Testa a testa tra Fabrizio Pagani, in rappresentanza del centrosinistra, sostenutoda Pd, «Unità a Sinistra per Nova», «Io lavoro per Nova Pagani sindaco» e «Vivere Nova Pagani sindaco» che ha ottenuto 3.551voti con il 38,14 per cento di preferenze e Eugenio Pizzigallo, sostenutoda Forza Italia, Lega, lista «Di più Per Nova con Colombo» e dalla sua lista civica «Nova Ideale Pizzigallo sindaco» con 3.720voti e il 39,96 per cento di preferenze. Più staccati Andrea Romano (10,99%), uscito da Forza Italia per fondare la lista «Noi con Andrea Romano sindaco» e Massimo Cattaneo (10,91%), uscito dalla coalizione di centrosinistra cinque anni fa sostenuto da «Per Nova Con…Cretamente Cattaneo sindaco» e dalla lista civica «Nova che cambia Cattaneo sindaco».

Balottaggio a Seregno tra Ilaria Cerqua (centrodestra) e Alberto Rossi (centrosinistra)SEREGNO - Poco meno di tre punti di differenza tra Ilaria Cerqua (centrodestra) e Alberto Rossi (centrosinistra). A spuntarla (38,02%) è stata la 43enne leader di Forza Italia che ha prevalso nel confronti del 33enne Alberto Rossi (35,47%) sostenuto dal Partito democratico e dalle due liste fiancheggiatrici Scelgo Seregno e Cambio Seregno. Sarà il ballottaggio a decretare tra due settimane chi sarà il futuro sindaco della città. 

Ballottaggio a Seveso: il candidato del centrosinistra Butti e del centrodestra AllieviSEVESO -Come da pronistico  al ballottaggio il centrodestra di Luca Allievi e il centrosinistra di Paolo Butti (sindaco uscente) per la conquista della poltrona di primo cittadino. Quindi i sevesini saranno chiamati nuovamente alle urne il 24 giugno per esprimere la loro preferenza. Il risultato del primo turnoha visto la coalizione guidata da Luca Allievi (Lega, FI, FdI) al 46,16%. Il leghista Allievi se la vedrà con il sindaco uscente Paolo Butti (sostenuto da Pd, civica Vivacittà e civica Impegno è Servizio) che ha ottenuto il 27,89% delle preferenze. Terzo posto per Clemente Galbiati (MuoviAmo Seveso) con il 16,46%, quarto posto per Antonio Cantore (M5S) con il 9,54% dei voti. 

SPECIALE ELEZIONI COMUNALI 2018: ECCO TUTTI I RISULTATI DEL PRIMO TURNO