Attilio Fontana (Newpress)
Attilio Fontana (Newpress)

Milano, 8 gennaio 2018 - Roberto Maroni rinuncia alla corsa alle regionali per il 2018. Mancano poche settimane all'election day del 4 marzo che designerà il nome del nuovo governatore della Lombardia. Il passaggio del testimone vede protagonista un altro varesino, Attlio Fontana. Classe 1952, Fontana è un leghista di lungocorso. Nato nella Città Giardino, si è laureato in Giurisprudenza alla Statale di Milano. Il debutto nella veste di amministratore pubblico è datato 1995, quando è stato eletto sindaco a Induno Olona, prima di entrare proprio nel palazzo della Regione Lombardia. Nel 2000 è approdato al Pirellone, eletto come consigliere regionale. E' stato scelto come presidente del Consiglio regionale (fino al 2005).

Molto stimato da Maroni, Fontana ha lasciato Milano per dedicarsi a Varese. Nel 2006 Fontana è diventato sindaco, restando primo cittadino della sua città per dieci anni. Al primo mandato ha vinto al primo turno con oltre il 57% delle preferenze. Il bis è arrivato nel 2011, quando ha trionfato al ballottaggio contro Luisa Oprandi. E' stato presidente dell'Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani) Lombardia.  In provincia ha imparato a governare ed è anche per questo che è considerato alla Lega la persona ideale a prendere il posto di Maroni. Un nome che piace a Matteo Salvini, segretario del Carroccio: "Ha fatto per 10 anni il sindaco di Varese, è stato presidente dei comuni di tutta la Lombardia, è stato presidente del Consiglio Regionale, adatto per quel ruolo". Il futuro candidato dovrà affrontare alle urne l'attuale sindaco di Bergamo, Giorgio Gori, in campo per il centrosinistra e Dario Violi, candidato per le regionali di M5S.