Pavia, 11 settembre 2018 - E' stato notato mentre armeggiava attorno a una cassetta delle offerte, per rubare le monete messe all'interno dai fedeli. Dalla centralissima chiesa pavese di Santa Maria del Carmine, è scattato l'allarme con una telefonata al 112 e sul posto sono arrivati in brevissimo tempo i carabinieri, che erano già in zona, impegnati in un servizio straordinario di controllo "ad ampio raggio" che ieri è stato disposto dal Comando provinciale di Pavia nei territori delle Compagnie di Pavia e di Vigevano.

E' stato così identificato, e poi denunciato in stato di libertà, il responsabile colto in flagranza. Si tratta di 47enne di Pavia, già pregiudicato per reati contro il patrimonio. Non è purtroppo la prima volta che le cassette delle offerte nella frequentata chiesa del Carmine vengono prese di mira da disperati che per prendere le monete non si fanno scrupoli a rubare anche in luogo sacro. Ma spesso i furti vengono scoperti quando ormai i soldi sono spariti e restano i danni alle cassette delle offerte scassinate e da aggiustare. In questo caso, invece, il responsabile è stato sorpreso e, oltre alla denuncia penale, ha anche dovuto restituire il maltolto.