Quotidiano Nazionale logo
23 apr 2022

Lidia strozzata In Tribunale 10 testimoni

In aula i racconti degli amici della vittima e dei genitori dell’imputato. Si è tenuta ieri in Tribunale a Pavia la seconda udienza del processo che vede alla sbarra il 28enne Alessio Nigro, accusato dell’omicidio dell’ex compagna Lidia Peschechera, 49 anni, strangolata a febbraio 2021 nella sua abitazione di Pavia al culmine di un violento litigio. In tutto ieri in Tribunale sono stati sentiti dieci testimoni. Alcuni amici della parte offesa hanno raccontato di un rapporto burrascoso tra Peschechera e Nigro, con episodi di percosse. I genitori dell’imputato invece hanno ricordato Nigro da ragazzo, un adolescente che tendeva a isolarsi, e riferito della sua dipendenza dall’alcol oltre a problemi nelle relazioni interpersonali sia in famiglia sia fuori. Prossima udienza il 6 maggio per altri testimoni, il 20 è attesa invece l’audizione del perito.

N.P.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?