Carabinieri (Foto archivio)
Carabinieri (Foto archivio)

Vigevano, 18 gennaio 2019 - Dovrà rispondere di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate l’infermiera vigevanese di 47 anni che è stata denunciata dai carabinieri. I militari hanno appurato che era la responsabile di una serie di episodi che hanno avuto come vittima la madre, una donna di 74 anni. Quest’ultima, ad inizio dicembre, aveva tentato di togliersi la vita gettandosi nelle acque del Naviglio Sforzesco che attraversa la città, ma non era riuscita nel suo intento per l’intervento tempestivo dei carabinieri e perché in quel periodo il livello delle acque del Naviglio è minimo. L’episodio ha spinto però i militari del maggiore Emanuele Barbieri a vederci chiaro: oltre alla denuncia alla figlia il Tribunale di Pavia ha imposto il divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla madre.