Quotidiano Nazionale logo
19 feb 2022

Il caso Gigi Bici, tracce di sangue nella casa dell’arrestata

Si infittiscono gli elementi al vaglio di inquirenti ed esperti restano confusi i contorni

manuela marziani
Cronaca
calignano pavia sopraluogo odierno casa pasetti barbara caso gigi bic - omicidio gigi bici i - foto torres
Caso Gigi Bici

Cura Carpignano (Pavia) - È puntata sulla tenuta di Barbara Pasetti davanti alla quale è stato ritrovato il cadavere di Gigi Bici l’attenzione degli inquirenti. A Calignano, infatti, l’8 novembre si sono perse le tracce del commerciante 60enne e a pochi metri di distanza dalla villa è stata ritrovata la sua auto. Secondo alcune indiscrezioni, la polizia scientifica avrebbe trovato tracce di sangue nel giardino e all’interno della villa di Barbara Pasetti, la 40enne finita in carcere per tentata estorsione nell’ambito dell’inchiesta per l’omicidio di Gigi Bici. L’attenzione degli inquirenti in particolare si è focalizzata su una tenda. Ora il materiale ematico dovrà essere esaminato dai periti come la polvere vetrosa rinvenuta sul frammento di proiettile ritrovato dalla polizia durante la perquisizione del 20 gennaio, il giorno in cui Barbara Pasetti (indagata anche per omicidio e occultamento di cadavere) è stata arrestata. L’esito delle perizie che sono in corso anche sul cellulare e le telecamere che circondano la villa della 40enne potrebbe risultare determinante per far luce su un giallo più che mai intricato.
 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?