Pavia, discarica abusiva all'ingresso del parco
Pavia, discarica abusiva all'ingresso del parco

Pavia, 31 dicembre 2019 -  Quello che rimane di una lavatrice, piastrelle, sacchi pieni di mattoni e calcinacci. Qualcuno deve aver deciso di ristrutturare la casa buttando tutto quello che non serviva più in uno dei viali d’ingresso al parco della Vernavola, il polmone verde della città. L’accesso che si trova dietro il distributore di benzina, sulla via Vigentina, è stato trasformato in una discarica a cielo aperto. Lontane dalle telecamere, alcune persone hanno deciso di sbarazzarsi di quanto non serviva più in modo indisturbato. La conseguenza di questo comportamento è che quanti vogliono oggi andare a fare una passeggiata, magari con il proprio cane, si trovano di fronte uno spettacolo indecoroso.

Esattamente quanto accade in altri punti della città, come l’area verde di fronte alla caserma della polizia locale, dove viene buttato di tutto, oppure alcuni canali diventati ricettacoli di plastica. Persino i campi posti ai lati della strada che conduce all’isola ecologica di Montebellino ospitano loro malgrado vecchi materassi e rottami come se mancasse la volontà di percorrere ancora qualche metro e raggiungere l’area in cui ciascun cittadino può conferire i rifiuti ingombranti. Da qualche tempo sui social è scattata la caccia agli incivili, ma il fenomeno non cessa. Anzi, si espande e ora tocca anche il polmone verde al quale i pavesi sono talmente legati da voler predisporre un percorso pedonale che consenta anche alle persone con disabilità di poterne fruire. Il Comune ha incaricato l’Università di predisporre un progetto per migliorare la fruibilità e la sicurezza dell’area, gli “ostacoli” lasciati dagli incivili però non possono essere contemplati.