Quotidiano Nazionale logo
7 mar 2022

Ladri "tecnologici", scoperto un covo a Casanova Lonati: 35enne denunciato

I carabinieri hanno trovato in un capannone merce di provenienza sospetta, armi e tra gli attrezzi anche un rilevatore usato per contrastare i sistemi di allarme

stefano zanette
Cronaca
La merce sequestrata
La merce sequestrata

Casanova Lonati (Pavia), 7 marzo 2022 - Merce di provenienza più che probabilmente furtiva, armi con munizioni e attrezzi atti allo scasso, fra cui un particolare apparecchio elettronico usato per contrastare i sistemi di allarme. Tutto posto sotto sequestro dai carabinieri della Compagnia di Pavia, che hanno perquisito un capannone a Casanova Lonati in uso a un 35enne di nazionalità romena, che è stato denunciato, in stato di libertà, per i reati di ricettazione e anche detenzione abusiva di armi e munizioni, per un fucile calibro 12 con relative cartucce e una pistola a salve ma priva di tappo rosso.

Sulla provenienza della merce (tra cui piccoli elettrodomestici, prodotti cosmetici, apparecchiatura elettronica, capi di vestiario, pezzi di ricambio per auto e moto) sono in corso accertamenti, anche in relazione ad alcuni furti avvenuti in orario notturno su camion in sosta nei parcheggi delle logistiche della zona. Tra i vari arnesi atti allo scasso rinvenuti nel capannone, l'attenzione degli investigatori dell'Arma è invece ricaduta su un apparecchio elettronico di rilevazione onde radio, campi elettromagnetici e telecamere. "Questo tipo di apparecchi - spiegano dal Comando provinciale dei carabinieri di Pavia - tascabili e dotati, addirittura, di una telecamera con cavo ottico per poter raggiungere qualunque punto, anche angusto, vengono utilizzati per intercettare le onde radio prodotte da dispositivi gps, telecamere wifi e sistemi di allarme, permettendo a eventuali malfattori di operare indisturbati".

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?