Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
29 mag 2022

Aiuti economici post-pandemia Un bonus per lo psicoterapeuta

Tra i bandi aperti dal municipio c’è anche il contributo per iniziare percorsi di supporto psicologico Precedenza ai giovani tra i 20 e i 30 anni e agli over 65 in caso di domande superiori alla cifra stanziata

29 mag 2022
manuela marziani
Cronaca

di Manuela Marziani

Le conseguenze della pandemia continuano a farsi sentire. Sono aumentate, infatti, le famiglie che hanno perso il lavoro e di conseguenza non riescono più a far fronte a tutte le spese.

Per dare una mano a chi è in difficoltà, l’amministrazione comunale ha messo sul piatto un pacchetto di 370mila euro. Tra i vari bonus, spicca un contributo di 35mila euro per chi intenda iniziare un percorso psicoterapico (il bando scade il 15 luglio).

"Durante la pandemia – ha detto l’assessore ai servizi sociali Anna Zucconi – avevamo aperto uno sportello di ascolto e ricevuto molte richieste alle quali abbiamo fatto fronte con risorse interne. Ora abbiamo pensato di erogare un contributo di 600 euro a chi ha un Isee fino a 20mila euro e di 400 a chi ha un reddito al di sotto dei 30mila euro. Nel caso in cui le domande andassero oltre la somma a disposizione, avranno la precedenza i cittadini tra i 20 e 30 anni e gli over 65. L’importante è che le persone si rivolgano a professionisti iscritti all’albo e presentino un preventivo".

Oltre al bonus psicologo, 250mila euro andranno alle famiglie in condizione di fragilità economica o in stato di bisogno derivante dall’emergenza sanitaria.

Il bando resterà aperto sino alle 12 del 30 giugno e contribuirà a sostenere le spese di carattere sanitario, alimentare, l’affitto e le utenze domestiche. Per ottenere i fondi si deve avere un Isee pari o inferiore ai 18mila euro e sono due gli scaglioni previsti con i relativi contributi: uno massimo di 600 per chi ha un Isee da 0 a 12mila euro e 400 per la fascia da 12 a 18mila.

Sessantamila euro sono destinati al pagamento della Tari relativa all’abitazione a uso principale per dare una mano a chi, con un Isee inferiore a 18mila euro, deve pagare la tassa o rimborsare chi l’ha già versata (scadenza 29 luglio).

Ha una dotazione di 147mila euro poi il bonus viaggio che l’anno scorso è stato richiesto soltanto da tre persone. Possono ottenerlo disabili con invalidità al 100%, donne in stato di gravidanza, cittadini con patologie per le quali è sconsigliata l’esposizione ad altri soggetti, personale sanitario. Sarà coperto il 50% delle spese per taxi o servizi di noleggio con conducente fino a un massimo di 20 euro per corsa per chi ha un Isee pari o inferiore a 18mila euro.

"Speriamo che ne faccia richiesta un maggior numero di persone – ha aggiunto l’assessore Zucconi – perché questi fondi non possono essere spostati su altri capitoli e potrebbero essere utili per gli anziani che devono recarsi all’ospedale per una visita oppure all’Aps per un momento di svago".

Con 25mila euro, infine, sarà sostenuta ancora una volta l’attività delle mense cittadine che ogni giorno accolgono a tavola un centinaio di persone, inserendole e sottraendole all’isolamento sociale.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?