ROBERTO SANVITO
Sport

La super difesa del Renate: "Il marchio di fabbrica"

Mister Pavanel soddisfatto dalla retroguardia uscita imbattuta da Crema "Riusciamo anche a produrre occasioni da gol, siamo sulla strada giusta".

La super difesa del Renate: "Il marchio di fabbrica"

La super difesa del Renate: "Il marchio di fabbrica"

Per ora tutto poggia sulla solidità difensiva. L’architrave del Renate funziona e non si sgretola nemmeno contro la Pergolettese che al “Voltini” all’esordio ne aveva rifilati cinque alla Pro Sesto praticamente in un tempo sfruttando la rapidità dei suoi attaccanti. Che, a tratti, hanno comunque messo in subbuglio la retroguardia nerazzurra rinforzata, per l’occasione e, forse, per esigenze di turn-over, dall’inserimento di Alcibiade.

La Pergolettese recrimina sui due gol annullati per fuorigioco (il secondo millimetrico), il Renate per l’occasionissima fallita al 75’ da Bianchimano che manca la porta calciando fuori il più classico dei rigori in movimento. Sarebbe stato il colpo del ko. Massimo Pavanel ricostruisce così i 90 minuti di sabato sera e pensa già al turno infrasettimanale, inedito, contro i giovani dell’Atalanta in notturna domani alle 20.45 a Meda. "Dire che la solidità difensiva è il nostro marchio di fabbrica mi fa piacere, è una buonissima cosa e una bellissima base di partenza per il nostro processo di crescita. Inoltre produciamo anche le occasioni da gol, questo significa che siamo sulla strada giusta". I gol arriveranno dirà poi in sala stampa Auriletto come se l’efficacia in attacco sia il secondo step che ha in testa Pavanel. Insomma, vale la regola aurea del "primo non prenderle", poi il resto sarà di conseguenza magari già contro l’Atalanta o nella trasferta sul campo del Legnago nel weekend. "La Pergolettese ha esercitato una pressione costante, si è resa pericolosa come lo siamo stati noi, meno rispetto alla partita contro la Pro Vercelli ma non si può pensare di produrre sempre così tanto. Poi nel secondo tempo, dopo i cambi, abbiamo gestito ancora meglio il loro forcing. La Pergolettese gioca un calcio dinamico, ma noi ci siamo fatti trovare pronti a rispondere colpo su colpo nonostante qualche assenza nei ruoli cruciali".

Intanto è stato reso finalmente (doveva scattare il 20 agosto) il tabellone della Coppa Italia: le pantere se la vedranno nel primo turno in trasferta sul campo dell’AlbinoLeffe. C’è un carnet di date utili: da martedì 3 a giovedì 5 ottobre. La vincente se la vedrà con una tra Virtus Verona (la capolista a sorpresa del girone) e Triestina.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su