ROBERTO SANVITO
Sport

Giangaspero, re di Lazzate: "Alla fine ha vinto il cuore"

Calcio Eccellenza, un altro anno di contratto e il sogno di conquistare il titolo. Il bomber non ha ascoltato le sirene e le super offerte dopo i 25 gol segnati.

Giangaspero, re di Lazzate: "Alla fine ha vinto il cuore"

Giangaspero, re di Lazzate: "Alla fine ha vinto il cuore"

Lazzate ha il suo Re. Francesco Giangaspero vestirà anche il prossimo anno la casacca gialloblù. L’ufficialità è giunta attraverso i canali social del club anche se già da qualche giorno si dava per certa. Una conferma non scontata dopo i 25 gol segnati in campionato, che è anche il suo high in carriera. Ovviamente non perché si mettessero in dubbio le doti del giocatore, ma perché molte società si erano fatte avanti con offerte “faraoniche“. La Tritium la più insistente, ma non c’è stato nulla da fare. A Lazzate Giangaspero è amatissimo, ha anche un coro tutto suo che i tifosi cantano più volte nell’arco dei 90 minuti. Che lui ripaga con gol e assist. E con la firma per un altro anno.

Aveva molte pretendenti tra maggio e giugno, conferma? "Sì, vero. Sulle mie tracce c’erano società di Eccellenza e ho ricevuto anche qualche interessamento dalla Serie D, categoria in cui ho giocato qualche anno (18 gol nello Scanzorosciate nel 2017/18 e 20 in due stagioni alla Calepina tra il 2020 e il 2022, ndr). Ma poi hanno prevalso le ragioni del cuore…".

Cosa ha trovato a Lazzate che altrove non ci sarebbe stato?

"Mi hanno fatto subito sentire a casa e quando si sta bene la scelta poi diventa scontata. Il gruppo è sano e soprattutto la società ci ha fatto lavorare in pace, senza assilli o pressioni anche quando le cose non andavano come si voleva. I dirigenti hanno sempre creduto in noi e alla fine i valori sono venuti fuori. Non succede dappertutto".

Garanzie a livello di obiettivi?

"Si vuole migliorare, alzare l’asticella. Per intenderci se l’anno scorso l’obiettivo era arrivare ai playoff, nel 2024/25 sarebbe bello provare a lottare per il titolo. Qualcuno se ne andrà, altri arriveranno. So che la società sta lavorando bene sul mercato per inserire giocatori all’altezza delle aspettative".

Obiettivi suoi invece?

"Dopo un campionato da 25 gol, confermarsi non è affatto semplice. Se dovessi segnare meno proverò a dare una mano in qualche altra maniera".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su