Strade al buio addio, via ai lavori. Ora i lampioni diventano smart

Sensori di movimento, attraversamenti pedonali intelligenti e telecontrollo dei quadri elettrici. In 9 mesi saranno cambiati tutti gli impianti di illuminazione pubblica, anche la manutenzione sarà più rapida.

Strade al buio addio, via ai lavori. Ora i lampioni diventano smart

Strade al buio addio, via ai lavori. Ora i lampioni diventano smart

Addio alle strade buie, sono partiti i lavori per il rifacimento completo dell’illuminazione pubblica. Attesi da anni, sono finalmente iniziati i lavori che porteranno, nel giro di 9 mesi, al rinnovamento completo dell’illuminazione pubblica su tutto il territorio comunale. Un intervento di cui si erano gettate le basi già nel precedente mandato amministrativo con l’indicazione del project financing come strumento per raggiungere l’obiettivo. "L’iter burocratico e l’impegno finanziario - spiega una nota del Comune - hanno richiesto sforzi durati anni per concretizzarsi, con il fine ultimo di una definitiva riqualificazione energetica, che comprendesse l’adeguamento tecnologico e normativo degli impianti, la fornitura di energia, la conduzione e manutenzione degli impianti di illuminazione pubblica e la realizzazione e gestione di infrastrutture finalizzate all’erogazione di servizi di Smart City". Il progetto, oltre alla messa a norma e all’efficientamento energetico degli impianti di illuminazione pubblica esistenti, prevede anche la realizzazione di una serie di interventi denominati Smart City, quali la predisposizione di un sistema di telecontrollo dei quadri elettrici e dei punti luce per con sensori di movimento e la realizzazione di attraversamenti pedonali intelligenti in via Varese alla rotatoria di Introini, all’incrocio con via Puccini e all’incrocio con via Alberoni, via Della Repubblica, via Roma all’incrocio con via Verdi e al Villaggio Brollo. Il piano partirà contemporaneamente dal Villaggio Brollo, poi dal quartiere Sant’Anna, quindi Cascina Emanuela. Successivamente saranno trattati tutti i punti del territorio. La conclusione dei lavori è prevista per il 30 novembre.

"Il piano ha richiesto numerosi adeguamenti a causa delle ripercussioni della pandemia e della crisi dei materiali, oltre che per il subentro di nuove normative, ma siamo riusciti a raggiungere l’obiettivo che ci eravamo posti di avviare i lavori entro il mandato" dichiara l’assessore Christian Caronno. "Sappiamo che ci sono alcuni punti del territorio che necessitano di interventi più di altri, ma chiediamo di pazientare ancora qualche settimana. Ci sono voluti quasi quattro anni di impegno e di lavoro, ma i vantaggi saranno numerosi. Grazie all’affidamento diretto di tutto l’impianto, oltre alla riqualificazione dei punti luce, avremo anche una miglior definizione e puntualità delle manutenzioni".