Provincia, la sfida del centrosinistra: "Serve un salto di qualità"

MONZA "Non condividiamo i toni trionfalistici con cui sono state presentate le attività della Provincia da parte del Presidente e del...

Provincia, la sfida del centrosinistra: "Serve un salto di qualità"
Provincia, la sfida del centrosinistra: "Serve un salto di qualità"

"Non condividiamo i toni trionfalistici con cui sono state presentate le attività della Provincia da parte del Presidente e del centrodestra. Si può e si deve fare molto di più".

Il centrosinistra va all’attacco della maggioranza che governa la Provincia, dove il 3 marzo si voterà per il rinnovo di presidente e consiglio. "Non ci si può crogiolare per i risultati ottenuti sull’edilizia scolastica – dice Vincenzo Di Paolo, capogruppo della lista Brianza Rete Comune – se poi i nostri ragazzi sono costretti a svolgere le assemblee di istituto nell’atrio della scuola perché l’auditorium non può essere utilizzato, come succede ad esempio al liceo Banfi di Vimercate. O se una scuola è costretta a modificare l’orario settimanale di lezione a causa dei guasti all’impianto di riscaldamento. O se ogni giorno si è costretti ad affrontare l’impresa impossibile di riuscire a salire sul pullman per arrivare a scuola o rientrare a casa, perché il servizio di trasporto pubblico è totalmente carente".

Per Di Paolo "in questi anni sono arrivate risorse notevoli e sono stati portati avanti interventi importanti, ma c’è un lavoro continuo e costante da fare sull’adeguamento e la manutenzione delle strutture scolastiche e serve soprattutto una nuova pianificazione".

"Abbiamo definito il piano della mobilità sostenibile – prosegue il capogruppo di Brianza Rete Comune – ma continuiamo a subire scelte folli sulla realizzazione di infrastrutture autostradali, non vengono garantiti i finanziamenti necessari per la progettazione delle linee su ferro, come il prolungamento della M2, e abbiamo un trasporto pubblico su gomma vergognoso per un territorio come la Brianza. Abbiamo chiesto che ci sia un reale coinvolgimento dei Comuni, siamo molto preoccupati per la fase di predisposizione delle nuove gare e del nuovo programma di bacino del Tpl". Serve un salto di qualità anche per Pdemontana, aggiunge il centrosinistra, lanciando la sua sfida: " Abbiamo sollevato il tema della gratuità della Pedemontana per la parte che si sovrapporrà al tracciato della Milano-Meda. Il presidente Santambrogio si è dichiarato concorde, auspichiamo che vengano portate avanti azioni efficaci su questo obiettivo".