Quotidiano Nazionale logo
23 feb 2022

Lite fra richiedenti asilo nigeriani Colpito con un coltello da cucina

I due africani sono stati portati in ospedale ma non sono gravi. Indagano gli agenti. di Squadra Mobile e Volante

L’uomo ferito non è in pericolo di vita ,ma è stato trasportato in codice rosso
L’uomo ferito non è in pericolo di vita ,ma è stato trasportato in codice rosso
L’uomo ferito non è in pericolo di vita ,ma è stato trasportato in codice rosso

Un accoltellamento nel primo pomeriggio, una lite, urla, un’esplosione di violenza e un uomo che afferra all’improvviso un coltello da cucina e mena un fendente contro il suo contendente. È ancora tutta da ricostruire la vicenda che ha insanguinato ieri nel primo pomeriggio una casa abitata da richiedenti asilo in zona Cesare Battisti. Erano all’incirca le 14 quando alla centrale della Questura di polizia è arrivata una chiamata di allarme. In un appartamento era appena esplosa una lite furibonda fra due cittadini di origine nigeriana, due richiedenti asilo che si trovavano a condividere gli spazi della stessa casa. La lite verbale è però presto trascesa alle vie di fatto, con uno dei due contendenti che ha afferrato un coltello da cucina e ha ferito il suo connazionale, un uomo di 34 anni, con più fendenti. Per fortuna, le ferite si sono rivelate più lievi di quanto temuto. Ricoverato in codice giallo, dovrebbe averne per 30 giorni. L’uomo, soccorso a portato all’ospedale San Gerardo di Monza, non è in pericolo di vita.

Anche il suo feritore è dovuto ricorrere alle cure dell’ospedale. Sul posto a indagare e ricostruire gli eventi si sono precipitati i poliziotti della Squadra Mobile e della Squadra Volante.

Gli agenti stanno raccogliendo le testimonianze di alcune persone conviventi nello stesso appartamento per delineare meglio i fatti e le eventuali responsabilità.

Da.Cr.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?