Lei lo lascia, lui prova a strangolarla. Coinquilina salva una 18enne

Tragedia sfiorata in un appartamento del centro, codice rosso e Ammonimento a tempi record

Lei lo lascia, lui prova a strangolarla. Coinquilina salva una 18enne
Lei lo lascia, lui prova a strangolarla. Coinquilina salva una 18enne

Ha tentato di strangolare la sua ex fidanzata. Le ha messo le mani al collo e la giovane, di appena 18 anni, è stata salvata solo dal pronto intervento della coinquilina di lui, che ha assistito all’aggressione e ha dato l’allarme. Succede tutto qualche giorno fa, il 12 dicembre scorso. È sera e in un appartamento nel centro di Monza ci sono lui, un ragazzo ucraino di 22 anni, e la sua fidanzata, una ragazza di Monza di 18. I due stanno assieme da un po’, un annetto circa, la relazione procede fra alti e bassi. Lei, di origine campana ma residente a Monza, studia. Lui lavora, come responsabile della sicurezza in un cantiere di Milano, turni soprattutto nelle ore notturne. Ed è geloso, terribilmente geloso. I due cominciano a litigare sempre più spesso, tanto che la ragazza decide di interrompere la relazione. Lui non ci sta, la settimana scorsa a casa di lui le cose trascendono. Lui la schiaffeggia, lei risponde a ceffoni. Fino a quando lui le mette le mani al collo per impedirle di andarsene.

È allora che interviene un’altra ragazza, coinquilina di lui, più “grande” di entrambi, che con grande sangue freddo capisce che è meglio non rischiare e dà l’allarme. Sul posto piomba la Volante della Questura di Polizia di Monza, la ragazza viene soccorsa da un’ambulanza e va a farsi medicare e refertare in ospedale: la prognosi è di 7 giorni. Lui intanto si è dato alla macchia e non si farà trovare per qualche giorno.

Intanto però è già scattato il Codice Rosso e il Questore Salvatore Barilaro procede con il provvedimento di Ammonimento, notificato ieri.

Lui non potrà avvicinarsi alla giovane, o saranno guai.