Il presidente Santambrogio: "Giovedì gli incontri coi Comuni"

Il confronto tra Agenzia Tpl, Provincia e Comuni della Brianza su spacchettamento territorio per servizio trasporto pubblico locale a Monza. Presidente Provincia respinge accuse Pd, incontri in programma per valutare impatto.

Il presidente Santambrogio: "Giovedì gli incontri coi Comuni"

Il presidente della Provincia Luca Santambrogio respinge le accuse del Pd e rilancia la collaborazione con Tpl e Comuni

Il confronto tra l’Agenzia per il trasporto pubblico locale, la Provincia e i Comuni della Brianza ci sarà già questa settimana, "quindi nessun immobilismo". Quanto allo spacchettamento del territorio in 3 lotti per l’affidamento del servizio, "non è una cosa che abbiamo scelto noi e resta da capire se abbia effetti positivi o negativi".

L’appena riconfermato presidente della Provincia Luca Santambrogio respinge le accuse del Pd. "L’incontro con l’Agenzia Tpl sul trasporto pubblico locale si terrà giovedì – annuncia – con due assemblee insieme ai Comuni. Si era rimasti fermi perché si attendevano le elezioni del nuovo presidente della Provincia (che si sono tenute domenica 3, ndr), così da avere la certezza di chi poi dovrà seguire tutta l’operazione del nuovo affidamento del servizio". Questa prevede che l’area urbana di Monza sia inserita nel lotto 1 insieme a Milano, le Groane nel lotto 2 con il nord ovest milanese e il resto della Brianza nel lotto 3 con la Valle dell’Adda.

"Lo spacchettamento non è una cosa che ha scelto la Provincia, lo ha deciso l’Agenzia Tpl – sottolinea Santambrogio –. Gli incontri con i sindaci serviranno a comprendere meglio tutti la situazione, in prospettiva della gara che dovrebbe andare a ridefinire i servizi, e a comprendere perché si è scelto questo spacchettamento, capendo se può essere una cosa positiva per noi o se avrà riflessi negativi. Da parte nostra nessun immobilismo, tanto che giovedì faremo gli incontri suddivisi in 2 riunioni, per non avere tutti assieme i 55 Comuni e garantire un confronto più diretto, analizzando tutte le istanze dei territori e le esigenze. Di fatto ripetiamo un po’ quanto fatto c’era Roberto Invernizzi (del centrosinistra, ndr) presidente della Provincia".

F.L.