Seregno, casting per il comandante dei vigili: terzo cambio della guardia in 3 anni

Il Comune perde anche Dongiovanni, passato alla polizia locale di Monza: il prossimo avrà un grado in più

Polizia locale a Seregno
Polizia locale a Seregno

Alla fine, per dirla in termini moderni, si tratta comunque di un casting a tutti gli effetti. Il look per partecipare alla selezione indetta dal Comune di Seregno, però, è ben preciso: bisogna indossare la divisa di polizia locale. E per la città, purtroppo, non si tratta neanche di una novità: il sindaco Alberto Rossi è ora chiamato a individuare il terzo comandante negli ultimi quattro anni. Un ruolo difficile quello del primo cittadino, perché non basta affidarsi a chi conosce perfettamente il Codice della strada: il settore della sicurezza tocca direttamente ogni cittadino.

Sembrava perfetto per quel ruolo Maurizio Zorzetto, scelto dal sindaco nella primavera 2020. Giovane con i suoi 43 anni, preparato, aperto al dialogo. Nel luglio 2022, però, la brutta notizia: Zorzetto ha vinto il concorso per diventare il comandante a Pordenone. Il sindaco si è messo così di nuovo alla ricerca di un comandante, individuandolo in quel Giovanni Dongiovanni che ben aveva fatto a Desio nella sua brevissima permanenza. E che, di fronte alla possibilità di andare a Seregno, non ha avuto dubbi. Poi, anche lui, ha deciso di salutare tutti perché chiamato a fare il comandante della polizia locale a Monza. Il sindaco sa bene che non c’era alcuna possibilità di trattenerli: "Come amministrazione - racconta -, abbiamo selezionato due comandanti, che in poco tempo (poco più di due anni e mezzo nel primo caso, 15 mesi nel secondo) hanno fatto il salto di grado per andare a guidare comandi di prestigiosi capoluoghi di provincia. Posizioni rilevanti sotto il profilo professionale oltre che economico: nei capoluoghi di provincia i dirigenti hanno una retribuzione annua di alcune decine di migliaia di euro superiore".

Rossi, però, vede il bicchiere mezzo pieno: "L’elevato ricambio nel ruolo di comandante ha generato profonda fatica, ma anche la consapevolezza che il nostro comando è considerato una prospettiva professionale interessante. Ora, con un importante lavoro sul bilancio, siamo riusciti a elevare il grado del comandante del corpo di Polizia locale: dopo aver collaborato con tre funzionari, andiamo alla ricerca di un dirigente".