Quotidiano Nazionale logo
9 apr 2022

Anziana muore Lui va a rubare nella sua casa

Un ladro veramente senza scrupoli. Di quelli che sono pronti a tutto e non si curano di nulla, pur di arrivare a raggiungere il proprio obiettivo.

Nemmeno di una persona appena deceduta.

Proprio nella villa di una 80enne appena morta si è intrufolato un malvivente 30enne.

Sottovalutando però le orecchie aperte di una vicina e il pronto intervento dei carabinieri, che lo hanno colto in flagrante e fermato.

È successo l’altra mattina a Limbiate. A essere presa di mira è stata una villa ubicata nella zona di via dei Mille.

La proprietaria, un’anziana donna ultra 80enne, era deceduta da appena un giorno e mentre la sua salma era ancora nella camera mortuaria, il “topo di appartamento” ne ha approfittato per svaligiare la casa. Provvidenziale il contributo di una vicina che, sentendo dei rumori sospetti provenire dall’abitazione vuota, ha allertato i carabinieri, contattando il numero unico di emergenza 112.

La chiamata, gestita dalla centrale operativa della Compagnia di Desio, ha consentito di inviare tempestivamente sul posto la pattuglia della stazione di Limbiate.

I militari dell’Arma hanno sorpreso il malvivente all’interno dell’abitazione mentre, indisturbato, aveva messo a soqquadro tutte le stanze a caccia di soldi e preziosi da potersi portare via. L’uomo, alla vista dei militari, ha tentato la fuga uscendo dalla finestra ma, dopo un breve inseguimento, e stato raggiunto e ammanettato.

Al termine degli accertamenti il delinquente, un italiano di 30 anni, residente in provincia di Torino, è stato arrestato con l’accusa di furto aggravato.

Al termine dell’udienza di convalida, il Tribunale di Milano ha disposto il suo accompagnamento in carcere.

Ale.Cri.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?