Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
1 giu 2022

Aggredì 16enne per lo smartphone Arrestato 20enne

Tradito dalle telecamere. Dopo la rapina sul treno. nella fuga si era tolto. cappellino e mascherina

1 giu 2022
L’aggressione è avvenuta a febbraio
L’aggressione è avvenuta a febbraio
L’aggressione è avvenuta a febbraio
L’aggressione è avvenuta a febbraio
L’aggressione è avvenuta a febbraio
L’aggressione è avvenuta a febbraio

I carabinieri di Lissone hanno arrestato un 20enne pakistano, residente a Desio, per rapina. A febbraio, aveva aggredito con calci e pugni uno studente 16 enne di Lissone, riuscendo a portargli via lo smartphone e 20 euro. E’ successo su un treno della linea Albairate - Saronno, all’altezza di Lissone.

Non è bastato al malvivente travisare il volto con cappellino e mascherina, la minuziosa ricostruzione dei fatti da parte dei militari ha permesso comunque di individuarlo.

I carabinieri sono infatti partiti dal racconto della vittima per poi proseguire con l’acquisizione delle immagini del sistema di videosorveglianza, riuscendo così a trovare dei frammenti in cui il 20enne, allontanatosi dal luogo della rapina, si era tolto cappellino e mascherina, proseguendo la sua fuga a volto scoperto.

Da qui, l’identificazione e poi l’ordinanza di custodia cautelare in carcere, eseguita l’altro giorno dai carabinieri.

Non è escluso che il ragazzo possa aver messo a segno altri colpi ai danni di adolescenti sempre lungo la linea ferroviaria.

Ale.Cri.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?