Non bastano i 28 punti di Rodriguez, Milano inciampa lo stesso
Non bastano i 28 punti di Rodriguez, Milano inciampa lo stesso

Milano, 13 ottobre 2019 -  Dominare il girone di andata dell'anno passato (14-1) non era servito a nulla ad un'Olimpia letteralmente implosa nell'ultima parte di stagione, allora in questo senso forse lavorare con maggior pazienza e gestire questo inizio di stagione aiuterà questa Olimpia ad arrivare fino in fondo. Lo dirà solo il tempo, ma anche così si può provare a trovare un motivo alla "partitaccia" dell'AX contro una Brindisi che sbanca il Forum per 89-92, viste le rotazioni che comunque anche nel momento di massima difficoltà centellinano sia Micov che Scola. Alla fine Milano gioca solo l'ultimo quarto quando, dopo essere sprofondata a -18, si rende conto che forse ha davvero esagerato. Rodriguez si carica la squadra sulle spalle (7/10 da 3), Micov è perfetto come secondo violino (5/9 da 2), la rimonta è straordinaria, ma si ferma a 1 punto di distanza a 5 secondi dalla fine facendo cadere per la seconda volta l'Olimpia in Serie A.

Brindisi fa subito capire che non è venuta a Milano solo a passare la serata e con Thompson si porta 11-16 al 5'. L'AX risale la china con l'esperienza di Roll e Micov, con il serbo che impatta a quota 24 proprio alla fine del primo periodo. La partenza del 2° quarto è tragica per Milano, l'Happy Casa scappa via con ben 21 punti segnati in 4 minuti portandosi sul 33-45 con 5 triple pressochè consecutive. All'intervallo si arriva sul 46-53, Brindisi riparte ancora al meglio con uno scatenato Brown (51-66), mentre Milano sembra sulle gambe, tanto che con ancora due triple di Stone (5/5 dall'arco al 27', finirà con 6/8 e 13 rimbalzi) e Banks vola via addirittura sul 54-72. Coach Messina gira la partita con la zona che grippa i meccanismi offensivi dell'HappyCasa che si blocca improvvisamente. Quando l'Olimpia inizia a segnare dall'arco con Brooks e Rodriguez ritorna in partita (76-79 al 35'), con un tapin di Biligha arriva anche ad un passo (81-82), ma anche Banks è un fenomeno e Brindisi riprende quota (81-86). Ancora Rodriguez prova a tenere acceso il match, ma Banks dalla lunetta realizza il sogno di Brindisi che per la prima volta nella storia vince a Milano.

AX ARMANI EXCHANGE MILANO-HAPPY CASA BRINDISI 89-92
24-24; 46-53; 61-74
MILANO: Della Valle 6, Micov 14, Biligha 4, Moraschini 5, Roll 8, Rodriguez 28, Tarczewski 6, Cinciarini 2, Burns, White 4, Brooks 8, Scola 4. All. Messina
BRINDISI: Brown 18, Banks 17, Martin 8, Zanelli 3, Iannuzzi 3, Gaspardo 5, Campogrande, Thompson 12, Cattapan ne, Stone 26, Ikangi. All. Vitucci
Note: Tiri da 2: MI 16/30, BR 23/43; Tiri da 3: MI 14/27, BR 12/25; Tiri liberi: MI 15/16, BR 10/13; Rimbalzi: MI 33 (Micov 6), BR 33 (Stone 13); Assist: MI 11 (Rodriguez 5), BR 17 (Kelvin 5).