Malcolm Delanety, segna 18 punti, ma non basta
Malcolm Delanety, segna 18 punti, ma non basta

Monaco (Germania) - Il primo viaggio a Monaco è andato a vuoto per l'Armani Exchange Milano che esce sconfitta per 85-79 dall'Audi Dome in gara 3 dei playoff di Eurolega. In realtà i bavaresi sono stati padroni della partita anche più di quanto dica il punteggio, toccando ancora più volte ripetutamente il vantaggio in doppia cifra, sapendo reagire prontamente alle fiammate con cui i milanesi provavano a tornare in corsa. In realtà quei momenti corrispondono anche agli unici in cui i biancorossi segnano con continuità da tre punti, perchè per il resto affrontano momento di lunga abulia. Così il miglior realizzatore è Delaney, l'ultimo a mollare con 2/6 da 2 e 3/6 da 3, ma ad esempio l'AX non trova nulla da LeDay (solo 2/5 al tiro) e Punter (2/7), mentre Lucic è indemoniato (4/5 da 3 e 11/12 ai liberi). Il primo canestro è italiano, ma con la maglia del Bayern, quello di Flaccadori per il 3-0. Milano, invece, ci mette oltre 3' per segnare per la prima volta (7-2), mentre la prima parità arriva 9-9 con LeDay. 

E' un fuoco di paglia perchè il Bayern mette subito il turbo con un 14-0 (23-9) che ripropone all'AX gli stessi dubbi di gara 1. Poi è la coppia d'esperienza Hines-Rodriguez a ridare respiro a Milano, mentre con due triple di Shields riapre la gara (25-22). Ed è sempre Rodriguez che regala l'assist per la tripla dell'unico vantaggio sul 32-33 al 18', anche se i tedeschi rimangono avanti al 20' (39-35). Il parziale prosegue a inizio ripresa con 6-0 rapidissimo che rilancia le ambizioni bavaresi (45-35). Il problema dell'Olimpia è che non segna davvero mai, così quando Lucic spara una tripla al 24' vola via sul 51-35, mentre l'AX è ancora alla ricerca del primo canestro. Ed è sempre con una tripla del serbo che i padroni di casa ipotecano la partita quando allungano fino al +18 (58-40). La sua occasione l'Olimpia c'è anche all'inizio del quarto periodo con un incredibile azione da 7 punti (bomba con fallo antisportivo di Delaney e successivo canestro e fallo dello stesso play) arrivando a spaventare i bavaresi sul 64-58 al 31', ma è ancora solo una fiammata perchè il Bayern torna subito in controllo (75-63), rendendo la parte rimanente dell'ultimo quarto un lungo avvicinamento verso la prossima partita, con il brivido finale di un'Olimpia che riesca ad arrivare fino al -5. Dunque venerdì le squadre tornano di nuovo in campo per Gara 4 all'Audi Dome alle 20.45. L'Olimpia ha un'altra chance per continuare a sognare.

BAYERN MONACO-ARMANI EXCHANGE MILANO 85-79
23-9; 39-35; 64-51
MONACO: George ne, Baldwin 11, Seeley 3, Reynolds 6, Lucic 27, Flaccadori 3, Zipser 11, Gist 4, Johnson 9, Sisko 9, Radosevic 2, Grant. All. Trinchieri
MILANO: Punter 8, LeDay 4, Micov 2, Roll 3, Rodriguez 11, Tarczewski 6, Delaney 18, Shields 11, Brooks 3, Evans, Hines 5, Datome 8. All. Messina
Note: tiri da 2: BM 22/40, MI 18/37; tiri da 3: BM 6/13, MI 9/26; tiri liberi: BM 23/30, MI 16/20; rimbalzi: BM 32 (Johnson 9), MI 24 (LeDay 4); assist: BM 18 (Sisko 8), MI 11 (Roll 3).