Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
17 mar 2022

Milan, per la trasferta a Cagliari Ibra titolare? L'incognita di Pioli

Intanto il mercato è in fermento: in attacco trattativa avanzata con Divock Origi

17 mar 2022
ilaria checchi
Sport
AC Milan�s Zlatan Ibrahimovic (L9 challenges for the ball  Empoli�s Fabiano Parisi during the Italian serie A soccer match between AC Milan and Empoli at Giuseppe Meazza stadium in Milan, 12 March  2022.
ANSA / MATTEO BAZZI
Zlatan Ibrahimovic in campo con l'Empoli
AC Milan�s Zlatan Ibrahimovic (L9 challenges for the ball  Empoli�s Fabiano Parisi during the Italian serie A soccer match between AC Milan and Empoli at Giuseppe Meazza stadium in Milan, 12 March  2022.
ANSA / MATTEO BAZZI
Zlatan Ibrahimovic in campo con l'Empoli

Milano – In casa Milan prosegue la marcia di avvicinamento verso il match di sabato sera contro il Cagliari: in vista della trasferta sarda Olivier Giroud si è allenato regolarmente in gruppo dopo che nei giorni scorsi aveva avuto qualche linea di febbre e quindi sarà a disposizione di Stefano Pioli per la sfida in Sardegna. Da valutare invece la presenza di Sandro Tonali, che è febbricitante. Il tecnico emiliano potrebbe comunque lanciare dal primo minuto Ibrahimovic come riferimento offensivo, mentre sulla trequarti Kessié sembra essere in vantaggio rispetto a Brahim Diaz, in un trio con il titolarissimo Leao più uno tra Saelemaekers e Messias.

Rinnovi

Il club intanto sta lavorando in ottica futura pensando a dare la massima continuità al progetto in atto: Theo Hernandez ha da poco rinnovato fino al 2026 e verrà seguito molto presto da Bennacer, Kalulu e Leao, per quanto riguarda la dirigenza anche Maldini e Massara sono in dirittura di rinnovo. La proprietà Elliott si è molto soddisfatta dell'operato del direttore tecnico e del direttore sportivo e a fine stagione ci sarà il rinnovo per entrambi i dirigenti: resta ancora da capire la durata del nuovo accordo tra Maldini-Massara e il club di via Aldo Rossi, che dovrebbe comunque essere pluriennale (almeno due anni). Per quanto riguarda il futuro di Zlatan Ibrahimovic, il suo contratto è in scadenza a giugno e sono tanti i dubbi ancora da sciogliere. Il ritiro lo spaventa ma è un’ipotesi da tenere in considerazione: l’eventuale rinnovo potrebbe passare non solo dal finale di stagione del Milan ma anche dal Mondiale. Zlatan ha voglia di partecipare all’ultima grande manifestazione della sua carriera con la nazionale e, in caso di qualificazione a Qatar 2022, deciderebbe sicuramente di presenziare.

Mercato

In ottica nuovi arrivi il Diavolo sta accelerando per il giocatore del Liverpool Divock Origi: la trattativa per l'attaccante belga, i cui agenti hanno incontrato i dirigenti rossoneri a Milano, sembra a buon punto. Il nome dell'attaccante del Liverpool era stato proposto già a gennaio, ma l'operazione è entrata nel vivo soltanto recentemente: l’ingaggio a parametro zero di Origi sarebbe un grande affare, non dovendo pagare per il cartellino del giocatore, il quale, inoltre, ha un ingaggio alla portata (sotto i 3 milioni). Il club, inoltre, è a caccia di un difensore (in cima alla lista c’è Botman, la cui valutazione si aggira intorno ai 30 milioni): il centrale olandese classe 2000 di proprietà del Lille resta la priorità, mentre per il centrocampo, il possibile nome a sostituire Kessié è quello di Renato Sanches, anche se la corte della Juventus e la sua tenuta fisica restano dei paletti. Infine, il Milan punta per la prossima stagione un esterno offensivo di destra, e il primo nome è quello di Berardi, ma tanto dipenderà dal ricatto o meno di Junior Messias dal Crotone per cui servono 4.5 milioni di euro.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?