Convegno L'innovazione tecnologica nei distretti Italian

Milano, 21 giugno 2018 - Sono 83 al giorno le nuove imprese che nascono a Milano. Sono 7.000 le startup nate nel capoluogo lombardo nei primi 3 mesi nel 2018 sulle 113000 secondo la Camera di Commercio di Milano. Non saranno tutte innovative o tecnologiche, ma Milano si conferma la capitale italiana delle nuove imprese con una forte attrazione nei confronti delle altre regioni. Anche nel coworking Milano fa la sua parte con 20 centri su 150 in tutto il Paese.

A Milano, inoltre, stanno nascendo progetti per riqualificare aree periferiche della città con la presenza e l’impegno delle comunità di startupper, come hanno ricordato l’assessore durante l’incontro «L’innovazione tecnologica nei distretti italiani» Stefano Bolognini, assessore alle politiche sociali, abitative e disabilità della Regione Lombardia, e Lorenzo Lipparini, assessore alla partecipazione, cittadinanza attiva e open data di Milano. La stessa Milano che Assolombarda nel 2014 ha definito Startup Town con un progetto dedicato che va avanti e sta raccogliendo risultati. «La filosofia della startup si sposa bene con quella dei coworking per lo stimolo che può portare alla nascita di nuove idee», spiega Stefano Venturi, vicepresidente Assolombarda per attrazione investimenti e competitività imprenditoriale.

A Milano da 5 anni è attivo anche Speed Mi Up, l’incubatore di Camera di commercio, Comune di Milano e Università Bocconi. «Promuoviamo la creazione di nuove imprese, soprattutto in una logica di smart city e supportiamo le imprese mature nell’attività di Open Innovation – spiega Alvise Biffi, presidente di Spee Mi Up - Affianchiamo, con i nostri tutor nel processo di incubazione, le startup per migliorare business plan e accesso al mercato».