ROBERTA RAMPINI
Cronaca

Arese, usato male e vandalizzato: "L’autosilo chiuderà la notte e diventerà a pagamento"

In vigore da oggi al 7 maggio il divieto di sosta in via Degli Orti

Usato male e vandalizzato: "L’autosilo chiuderà la notte e diventerà a pagamento"

Usato male e vandalizzato: "L’autosilo chiuderà la notte e diventerà a pagamento"

Diventa a pagamento e sarà più sicuro. Stiamo parlando del parcheggio interrato di via degli Orti ad Arese. Dal 22 aprile al 7 maggio l’autosilo chiude per consentire i lavori propedeutici alla nuova regolamentazione a pagamento, attiva dal mese di giugno, e l’installazione di telecamere per la sicurezza. Ma per consentire le operazioni di svuotamento, il divieto di sosta entrerà in vigore già oggi, con rimozione coatta nell’arco delle 24 ore. La decisione è stata presa dall’ultimo consiglio comunale, con l’approvazione del nuovo regolamento per la gestione del parcheggio interrato situato nel centro cittadino. I 150 stalli sono utilizzati dai cittadini senza limite di tempo, spesso anche per la sosta di seconde o terze auto (come evidenziato da uno studio del 2016 da parte del Pim - Centro Studi per la Programmazione intercomunale dell’area Metropolitana), ma questa abitudine ormai è diventata una criticità perché impedisce, di fatto, la rotazione della sosta e spesso chi si reca in centro non trova parcheggio.

Ma non solo. L’autosilo, che è aperto anche di notte, è stato oggetto di molti atti di vandalismo e il Comune, solo nel 2023, ha speso per manutenzioni e interventi di ripristino circa 80mila euro. L’ultimo episodio in ordine di tempo nella notte di sabato scorso, quando alcuni vandali hanno svuotato gli estintori spruzzando la schiuma sulle auto, hanno imbrattato le pareti e lasciato rifiuti ovunque. Ora il Comune dice basta. Completati i lavori, sarà introdotta la sosta a pagamento su base oraria e in abbonamento (le tariffe sono in via di definizione), il parcheggio di notte sarà chiuso con saracinesca e quindi accessibile solo ai titolari di biglietto o abbonamento.

"Questa decisione ha lo scopo di garantire un utilizzo ottimale degli stalli in un punto cruciale per l’accesso al centro storico della città e di sostegno al commercio locale – dichiara il sindaco Luca Nuvoli – mentre il sistema di videosorveglianza, attivo 24 ore su 24, servirà a monitorare gli accessi al parcheggio". In caso di furti, atti di vandalismo o altri episodi, le immagini consentiranno alle forze dell’ordine di individuare i responsabili.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro