Sos medici. Raccolte oltre 500 firme

La campagna di Rifondazione Comunista a Rho per il diritto al medico di base e alla medicina territoriale ha raccolto oltre 500 firme. La petizione è stata presentata al Comune e sarà inviata anche ai vertici sanitari. I cittadini sono preoccupati per la carenza di medici e le lunghe code. La raccolta firme continuerà finché non ci sarà una risposta positiva.

Sos medici. Raccolte oltre 500 firme

Sos medici. Raccolte oltre 500 firme

Continua la campagna di Rifondazione Comunista a sostegno della petizione Per il diritto al medico di base e al rafforzamento della medicina territoriale. A Tre mesi dall’inizio della raccolta delle firme con banchetti in piazza nei giorni scorsi ha protocollato allo sportello del cittadino del Comune di Rho la petizione e oltre 500 firme.

"Abbiamo indirizzato le nostre al sindaco della città e al presidente del consiglio comunale, con l’impegno che venga inviata a tutti i consiglieri comunali di maggioranza e di minoranza - spiega il Mario Pittella, del circolo rhodense di Rifondazione -. Ora attendiamo, speranzosi, un riscontro positivo da parte dell’amministrazione e dei consiglieri comunali. A breve presenteremo la stessa petizione ai vertici della Asst Rhodense e all’assessore regionale al Welfare. I cittadini rhodensi sono molto preoccupati per la mancanza dei medici di base, molti sono andati in pensione e non sono mai stati sostituiti, è difficile per chi resta senza medico trovarne uno nuovo perché tutti hanno già raggiunto il massimale di 1500 assistiti".

E come se non bastasse è notizia di pochi giorni fa che anche un altro medico, il dottor Enrico Rosa, andrà in pensione, lasciando altri cittadini senza medico con conseguente aumento delle code all’ambulatorio temporaneo aperto all’ospedale di Passirana. Di fronte ad una situazione che peggiora, Rifondazione fa sapere che continuerà raccogliere le firme "fino a quando non avremo risposta positiva a quanto richiesto dai cittadini e finché non verrà ristabilito il diritto alla salute di tutti i cittadini rhodensi". È possibile firmare la petizione tutti i venerdì dalle 17.15 alle 19.30 in via Livello 22 nella sede del Circolo oppure ai banchetti in piazza.

Roberta Rampini