Severi-Correnti, risposta ai vandali: genitori, alunni e prof sistemano l’istituto

Domani le pulizie. Interrogazione di Gasparri a Valditara: gli occupanti paghino

Severi-Correnti, risposta ai vandali: genitori, alunni e prof sistemano l’istituto

Severi-Correnti, risposta ai vandali: genitori, alunni e prof sistemano l’istituto

"Come risposta agli atti vandalici avvenuti durante l’occupazione e come gesto costruttivo e di responsabilizzazione, alcuni genitori, studenti e docenti hanno deciso di contribuire alla sistemazione della scuola": così la comunità scolastica dell’istituto Severi Correnti cerca di reagire dopo la scoperta dei danni. La scuola domani resterà chiusa: è inagibile. Un sopralluogo chiarirà per quanto tempo non si riusciranno a svolgere lezioni e l’ammontare dei danni mentre parallelamente è stata già presentata denuncia alle forze dell’ordine. Intanto l’associazione genitori, che ha promosso l’iniziativa di pulizia straordinaria, lancia l’appello: "Per chi volesse aggregarsi a ripulire e sistemare la scuola l’appuntamento è alle 11 in via Alcuino. Il ripristino e la pulizia saranno principalmente svolti nel giardino sulla base delle indicazioni date dai collaboratori scolastici. Chi avesse disponibili guanti da giardinaggio o simili li porti".

Nel frattempo il capogruppo di Forza Italia al Senato, Maurizio Gasparri, ha presentato un’interrogazione al Ministro dell’Interno Piantedosi e al Ministro dell’Istruzione Valditara: "Si identifichino subito gli studenti che hanno occupato la scuola e si metta a carico loro e dei rispettivi genitori, essendo probabilmente tutti minorenni, il risarcimento dei danni causati".

Si.Ba.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro