Quotidiano Nazionale logo
3 mag 2022

Scalo Farini, arriva l'Accademia di Brera: dalla Regione 6 milioni per i cantieri

Soldi necessari per realizzare la aule e i laboratori del nuovo campus dove una volta correvano i treni 

giambattista anastasio
Cronaca
featured image
Il progetto dello Scalo Farini

Trovate questo articolo all'interno della newsletter "Buongiorno Milano". Ogni giorno alle ore 7, dal lunedì al venerdì, gli iscritti alla community del «Giorno» riceveranno una newsletter dedicata alla città di Milano. Per la prima volta i lettori potranno scegliere un prodotto completo, che offre un’informazione dettagliata, arricchita da tanti contenuti personalizzati: oltre alle notizie locali, una guida sempre aggiornata per vivere in maniera nuova la propria città, consigli di lettura e molto altro. www.ilgiorno.it/buongiornomilano

Sei milioni di euro per tradurre dalla carta millimetrata alla realtà il progetto del campus dell’Accademia di Brera nell’area dell’ex scalo Farini, coinvolta nel progetto di rigenerazione degli scali ferroviari cittadini. Ad approvare e deliberare lo stanziament è stata la Giunta regionale. "Un provvedimento – spiega il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana – che conferma la nostra attenzione verso politiche di investimento nel settore della didattica e della ricerca".

Nel dettaglio , all’interno dell’accordo quadro sulla riconversione degli scali ferroviari era già previsto l’insediamento del nuovo polo dell’Accademia di Brera con un campus destinato agli studenti e ai professori che occuperà due lotti di terreno, uno pari a 18.800 metri quadrati che sarà destinato ad aule e laboratori all’avanguardia dedicati al restauro e alla fotografia, alla moda e al desing, ed un secondo lotto da 3.000 metri quadrati, dove si prevede di realizzare una residenza in housing sociale per gli iscritti all’Accademia ma anche per i docenti. Il modello è quello del campus universitario, aperto alla città, con spazi nei quali saranno messe in mostra le creazioni degli studenti.

Il primo fondamentale atto si era consumato lo scorso dicembre, quando l’Accademia di Brera firmò il preliminare d’acquisto dell’area all’interno dell’ex scalo Farini di proprietà di Sistemi Urbani, società del Gruppo Ferrovie dello Stato. Da quel momento è ufficialmente partita l’operazione di reperimento fondi . "A valle del preliminare d’acquisto stipulato dall’Accademia con le Ferrovie dello Stato – si legge nella nota diramata ieri dalla Regione – il progetto presenta le caratteristiche per essere avviato in breve tempo. Con l’attuale provvedimento vengono stanziati 6 milioni per il primo lotto dei lavori, il cui valore complessivo supera i 12 milioni". "Gli interventi – sottolinea ancora Fontana – riguardano in particolare aule didattiche e laboratori per il corso di ’Progettazione e nuove tecnologie’. A breve potranno essere avviati i lavori grazie alla collaborazione con il Politecnico, cui si deve il supporto tecnico, che testimonia il forte lavoro di sinergia tra le Accademie milanesi".

«Desideriamo rivolgere un sentito ringraziamento alla Regione e in particolare alla lungimiranza del suo presidente – commenta Livia Pomodoro, presidente dell’Accademia di Brera – per l’attenzione e il sostegno riservataci, fin dall’inizio, in un periodo storico difficile come questo. Quello che andremo a svolgere è un lavoro particolarmente utile e importante per la comunità nazionale e internazionale. Un campus che saprà accogliere molti studenti e contribuirà a rendere ancora più grande Milano e la Lombardia".

L’avvio del progetto permette inoltre la partecipazione ai bandi ministeriali per la definizione e realizzazione dei lotti successivi ed il completamento in tempi brevi dell’intero progetto del nuovo polo accademico che affiancherà il polo storico nel centro di Milano. "Quest’atto – conclude il governatore lombardo – segue al recente cofinanziamento di ulteriori 20 milioni di euro, che Regione Lombardia ha previsto per la valorizzazione delle aree dei Gasometri nel quartiere Bovisa di Milano. E, sempre a Milano, al progetto per il campus del Conservatorio a Rogoredo".

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?