Rogo nella notte, 10 auto in fiamme. Caccia agli autori con le telecamere

Via Pompeo Marchesi, l’allarme dai cittadini. Le cause sono da accertare e non si esclude l’atto doloso. Nei giorni scorsi presi di mira mezzi in sosta in zona Forze Armate. A gennaio la rapina al Parco delle Cave.

Rogo nella notte, 10 auto in fiamme. Caccia agli autori con le telecamere

Rogo nella notte, 10 auto in fiamme. Caccia agli autori con le telecamere

di Marianna Vazzana

MILANO

Le sagome di auto facogitate dalle fiamme nel cuore della notte. Attorno, i pompieri. Il video girato da un abitante di via Pompeo Marchesi in zona Baggio mostra il rogo che ieri alle 2 ha danneggiato dieci mezzi, tra utilitarie e un camioncino con cassone, alcuni rimasti carbonizzati e altri danneggiati in alcuni punti della carrozzeria. L’incendio è divampato all’interno di un parcheggio riservato a due condomini all’altezza del civico 54: le fiamme, inizialmente su due veicoli, si sarebbero estese a quelli vicini finché alcuni cittadini si sono accorti dell’incendio dando l’allarme al 112. Sul posto, i vigili del fuoco si sono subito dati da fare per domare le fiamme. Al momento le cause non sono state ancora individuate e non si esclude alcuna ipotesi, neppure che ci sia una mano dolosa (ancora da esaminare i filmati delle telecamere della zona). Accanto ai pompieri, una Volante del commissariato Bonola. Ieri mattina erano ancora evidenti i segni del rogo (bastava guardare i mezzi distrutti, ancora nel parcheggio) e l’aria era ancora acre.

La periferia ovest era finita sulle pagine di cronaca anche nei giorni scorsi: giovedì notte, in un parcheggio di via Luigi Mengoni, 11 veicoli posteggiati, di cui 7 di proprietà di calciatrici del Milan residenti in uno stabile vicino, erano stati presi di mira da tre vandali. Arrestato dai carabinieri uno dei tre, un 33enne marocchino senza fissa dimora, con precedenti, in stato di alterazione psicofisica. I due complici sono riusciti a fuggire.

A preoccupare i cittadini sono anche le rapine. Tra l’8 e il 9 gennaio due ragazzi di 25 e 27 anni erano stati aggrediti in via Broggini, all’ingresso del Parco delle Cave. Costretti a scendere dalla macchina da sconosciuti, sotto minacce hanno consegnato soldi e cellulari. Uno è poi stato spinto con la forza nel vano dell’auto. I carabinieri sono a caccia degli autori dell’agguato: uno ha le nocche tatuate.

"Siamo allo sbando, ogni giorno assistiamo ad atti vandalici, aggressioni o incendi – commenta Franco Vassallo, responsabile per le politiche abitative e decentramento del coordinamento cittadino di Milano di “Noi moderati” e residente nel quartiere -. Ancora: due giorni fa, una ragazza che camminava davanti alla scuola primaria di via Forze Armate 279, è stata aggredita derubata del suo cellulare. Il ladro è poi scappato nel Parco delle Cave. Nel quartiere la gente ha paura, bisogna intervenire".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro