Sulla Rivoltana come al Gran Premio, corse a 200 km orari: arrivano controlli, multe e autovelox

A Truccazzano il Comune e la Città Metropolitana corrono ai ripari. Intanto il limite scende da 90 a 70 km orari

La Rivoltana nel territorio comunale di Truccazzano

La Rivoltana nel territorio comunale di Truccazzano

Truccazzano (Milano) – Sulla Provinciale a velocità da Gran Premio, da Città Metropolitana, e dal Comune, la prima stretta: sulla SP104 il limite passa da 90 a 70 km orari, scattano controlli, pronte le multe.

In attesa dell’autovelox: "Lo abbiamo chiesto - così il sindaco Franco De Gregorio - e sappiamo che la pratica è stata trasmessa alla Prefettura. Speriamo superi il vaglio. Quella strada, davvero, è pericolosa". Risale a qualche tempo fa un check sui transiti sulla provinciale 104 Truccazzano (Rivoltana) - Albignano, deciso dal Comune e condiviso con l’ente provinciale, cui era stato segnalato da tempo un problema serio di velocità sullo stradone. I risultati avevano suscitato clamore: 51mila passaggi settimanali e una percentuale di oltre il 38% di sforamento del limite di velocità, allora 70km/h; il folle picco nelle ore notturne, quando i rilevatori elettronici avevano registrato auto di passaggio a velocità fra i 200 e i 240 km ora. "Non un caso solo, ma più d’uno - così il sindaco -. La cosa ci ha ovviamente fatto saltare sulla sedia. Siamo tornati in Città Metropolitana con i dati, nei giorni scorsi ci è arrivato il provvedimento. Iniziamo così. Su quella strada vi sono stati incidenti gravi. E la velocità è un fattore sicuro".

Da Milano l’imprimatur e l’ordinanza, dal Comune la notifica alla cittadinanza: "Città Metropolitana ha trasmesso al Comune di Truccazzano un’ordinanza che diminuisce il limite massimo di velocità lungo la Sp104, nel tratto compreso tra la rotonda della Rivoltana e Cascina Francesca ad Albignano, in entrambi i sensi, dai 90 ai 70 km/h. La decisione fa seguito all’analisi di traffico e incidentalità voluta dall’amministrazione comunale, che ha evidenziato numerose criticità legate proprio alla velocità dei mezzi in transito. Un’auto, durante le rilevazioni, ha toccato, ricordiamolo, i 224 km/h, mentre nella settimana presa in analisi, il 38,9% degli automobilisti non ha rispettato il limite di velocità imposto dal Codice della strada. Con evidenti rischi per la sicurezza di tutti". Il nuovo corso non manca di far discutere sui social: dove si chiedono comunque controlli e una messa in sicurezza della ciclabile a lato strada, "magari con un guardrail".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro