PizzAut in corsia insegna l’autismo

CASSINA PizzAut fa scuola in corsia, dove non insegna cucina, ma autismo «Spesso i ragazzi...

PizzAut fa scuola in corsia, dove non insegna cucina, ma autismo "Spesso i ragazzi non sanno spiegare i propri sintomi, dobbiamo cambiare le cose anche su questo fronte", spiega Nico Acampora, fondatore dei ristoranti di Cassina e Monza interamente gestiti da giovani speciali. È nato così il corso per medici e infermieri del San Raffaele con le psicologhe della brigata, "speriamo nel contagio, che sia il primo di tanti altri casi", aggiunge il papà dei locali. Ieri, la full-immersion per il personale sanitario. "Sarebbe bello che presto molti altri ospedali potessero unirsi a noi - sottolinea Acampora - la formazione, gratuita per loro, è interamente a nostro carico con la collaborazione del gruppo teatrale Noveglia che ha dedicato uno spettacolo proprio alla raccolta fondi finalizzata a questo progetto". Un altro punto importante della battaglia per la dignità cominciata con il lavoro e che adesso si allarga ad altri diritti fondamentali: la salute. "Molto spesso i ragazzi aut hanno difficoltà a riconoscere dolori, a localizzarli, o non riescono a parlarne, da qui la necessità di accorciare le distanze".

Bar.Cal.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro