Picchiata in auto, soccorsa dai carabinieri: arrestato il marito

Un uomo di 29 anni è stato arrestato a Vimodrone per maltrattamenti verso la sua compagna. La donna, con il viso sanguinante, ha raccontato di essere stata picchiata durante una lite. Dopo la testimonianza, l'uomo è stato portato in carcere e la vittima è stata trasportata in ospedale.

Da un’automobile ferma sul ciglio della strada, sulla Padana Superiore, esce di corsa una donna col viso sanguinante e pieno di graffi, che viene notata da una gazzella dei carabinieri. È stato arrestato dai militari della stazione di Vimodrone un 29enne, che ora dovrà rispondere dell’accusa di maltrattamenti nei confronti della compagna. La vittima, una 30enne italiana, è stata soccorsa per strada dai militari, che l’avevano vista poco prima scendere da un’auto parcheggiata e poi camminare lungo la via Padana Superiore, lasciandosi alle spalle il conducente. A bordo del veicolo c’era anche il fidanzato di 29 anni che presentava ferite analoghe sul viso e sul corpo proprio come la convivente. La coppia è stata portata in caserma per essere ascoltata.

La donna, a quel punto, ha raccontato ai carabinieri di essere stata picchiata durante una lite scoppiata mentre stavano viaggiando. Ha anche confessato che ormai da mesi stava subendo comportamenti vessatori e percosse da parte del compagno, ma di non aver mai avuto il coraggio per denunciarlo. Dopo la testimonianza della vittima, per l’uomo sono scattate le manette ed è stato portato in carcere, mentre la 30enne è stata trasportata in codice verde all’ospedale San Raffaele di Milano per essere visitata e medicata. La.La.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro