Quotidiano Nazionale logo
22 feb 2022

Piano Aria Clima, sì del Consiglio: ma Area B divide la maggioranza

Dopo 14 sedute, il Comune approva il documento sul futuro della viabilità milanese. Polemica su Move-In

Il Consiglio comunale ha approvato il Piano Aria Clima, il documento per la riduzione dell’inquinamento con le azioni per una Milano sempre più verde da qui al 2030. Il Consiglio comunale ha discusso il Piano per quattordici sedute a causa degli oltre ottocento emendamenti posti dalle opposizioni, che sono stati ritirati grazie ad un accordo trovato con la maggioranza su un ordine del giorno della Lega che chiede di estendere ai Diesel euro 5 che entreranno in Area B il dispositivo Move-In, la scatola nera introdotta dalla Regione che permette ai veicoli inquinanti di percorrere un determinato numero di chilometri. "È un Piano con una ambizione altissima – ha spiegato l’assessore all’Ambiente del Comune, Elena Grandi – cioè quella di avere una città sempre più ciclo pedonale prima del 2030, molte azioni sono già in corso e dovranno essere implementate, c’è molto da lavorare. Dipenderà da noi, la crisi climatica non è una teoria ma un fatto sempre più grave". Critici sul documento i Verdi che hanno votato il provvedimento in aula ma hanno bocciato l’ordine del giorno della Lega sul Move-In. "Sono profondamente deluso, questo piano non c’entra nulla con le nostre richieste, con quelle degli scienziati e degli studenti che erano in piazza a Milano – ha detto il capogruppo di Europa Verde Carlo Monguzzi -, chiedevamo azioni concrete e ci troviamo un libro di 900 pagine senza alcuna conseguenza concreta, non c’è nulla che si poteva fare prima senza il piano e nulla che si può fare adesso che è stato votato". Non è d’accordo con questa visione il capogruppo del Pd, Filippo Barberis, secondo cui "è un provvedimento fondamentale per i prossimi 30 anni della città perché la sfida ambientale é una sfida per tutta la comunità. Questo è un piano di strategia e di obiettivi a medio ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?