"Molto si è fatto, ma tanto resta da fare"

di Roberta Rampini LAINATE È stato l’anno dell’inaugurazione della bicistazione e del servizio di car sharing, dell’ampliamento della “zona 30“ (km...

È stato l’anno dell’inaugurazione della bicistazione e del servizio di car sharing, dell’ampliamento della “zona 30“ (km orari) e della rete ciclabile. Quello dall’avvio dei lavori per la realizzazione del nuovo refettorio della scuola di via Litta, la ristrutturazione di Villa Toselli, la demolizione dell’ex cascina Panigadi e della costruzione del nuovo asilo nido in via Val Seriana. Ma il 2023 è stato anche l’anno delle ‘battaglie’ del sindaco Andrea Tagliaferro e della sua amministrazione comunale per chiedere alla società Autostrade per l’Italia il rispetto degli impegni collegati alla realizzazione della quinta corsia sulla A8. È tempo di bilanci per il primo cittadino di Lainate che snocciola progetti, fatiche e attività dell’anno che si sta chiudendo. "Abbiamo avviato i progetti di rigenerazione urbana finanziati con fondi Pnrr e con i 4 milioni di euro che siamo riusciti a ottenere grazie alla presentazione di progetti di rilievo per la comunità – spiega Tagliaferro –. Ci sono stati anche interventi straordinari successivi alla nuova tempesta che si è abbattuta a fine luglio sulla nostra città, che ha causato gravi danni al parco di Villa Litta e ha richiesto azioni straordinarie di manutenzione sul verde e sui plessi scolastici". Nei mesi scorsi è arrivato anche il via libera definitivo all’accordo che definisce il futuro dell’area ex Alfa Romeo (circa 700mila metri quadrati) con investimento del privato di circa 600 milioni di euro e ricadute in termini di servizi e infrastrutture per il territorio. "L’apertura ‘tormentata’ della quinta corsia sulla A8 ha rappresentato per il Comune solo una parte degli obiettivi del progetto – continua il sindaco –. A gennaio 2024 è prevista la fine dei lavori del sottopasso di corso Europa, opera che attendiamo da almeno tre decenni e che alleggerirà del traffico la viabilità locale. Ma rimarrà alta l’attenzione affinché siano completate le altre opere sul territorio da parte di Autostrade: il cavalcavia di via Manzoni, gli interventi lungo l’alzaia del canale Villoresi, la parte di via Marche chiusa al traffico da 4 anni, le piste ciclabili sul territorio e l’apertura al transito di vicolo Erba".

Opere e bisogni dei cittadini. "Nell’anno che si sta per concludere, purtroppo, abbiamo avuto conferma del crescente bisogno sociale da parte delle famiglie della nostra città. La solitudine per molti anziani, le famiglie alle prese con le problematiche abitative, i giovani e gli adolescenti in difficoltà sono situazioni che i servizi sociali del Comune affrontano e gestiscono quotidianamente con grande impegno e professionalità – conclude Tagliaferro – per queste ragioni sono state confermate o aumentate le risorse per rispondere ai crescenti bisogni".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro