Quotidiano Nazionale logo
17 gen 2022

Milano, accoltellato in viale Ungheria: arrestato l'aggressore

In manette un ventiduenne bergamasco accusato di tentato omicidio

Polizia a Milano
Polizia a Milano

La polizia ha arrestato l'autore dell'accoltellamento di viale Ungheria, avvenuto la notte di Halloween: in manette un ventiduenne bergamasco, accusato di tentato omicidio. Quella notte, secondo le indagini, avrebbe colpito per cinque volte un diciassettenne con un coltello a serramanico, ferendolo a schiena e braccio e provocandogli lesioni permanenti alla mobilità di una mano. Dinamica e movente sono stati ricostruiti dagli agenti del commissariato Mecenate, coordinati dal dirigente Angelo De Simone, attraverso testimonianze e immagini delle telecamere di sorveglianza.

Ecco la vicenda. Attorno alle 4, il diciassettenne sale a bordo del bus N27 e si addormenta subito dopo, con il cellulare in mano. Un ragazzo lo nota, gli ruba lo smartphone e scende dal mezzo pubblico. Il diciassettenne non si accorge di nulla, ma quando si risveglia vede sull'autobus un gruppo di quattro giovani, che in realtà non c'entrano nulla col furto, e si avvicina pensando siano stati loro. Scendono tutti dal bus, e la lite si trasforma in aggressione: uno dei quattro, in zona per acquistare cocaina in uno stabile abbandonato di via Ucelli di Nemi, si scaglia contro il diciassettenne e lo accoltella per cinque volte; all'arrivo dei soccorritori, il minorenne ha ancora la lama piantata nel braccio. Ora la svolta all'inchiesta, con l'arresto per tentato omicidio.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?