Quotidiano Nazionale logo
16 mar 2022

Inceneritore Silla2, serve un monitoraggio accurato

Dal Movimento 5 Stelle interrogazione alla Regione per chiedere uno studio sulle emissioni dell’impianto

Massimo De Rosa, consigliere regionale M5S ha presentato una nuova interrogazione
Massimo De Rosa, consigliere regionale M5S ha presentato una nuova interrogazione
Massimo De Rosa, consigliere regionale M5S ha presentato una nuova interrogazione

"Servono nuovi accertamenti sulle ricadute del termovalorizzatore Silla 2 sull’ambiente e la salute dei cittadini". A chiederlo è Massimo De Rosa, consigliere regionale M5S che ha presentato una nuova interrogazione a Regione Lombardia, "per chiedere se intenda effettuare uno studio su Silla 2 al fine di stimare in maniera più precisa emissioni, ricaduta, portata e dispersione". Entrato in funzione nel 2001, l’impianto si trova tra Pero e il quartiere di Milano Figino. È in grado di trattare oltre 500mila tonnellate di rifiuti e produce energia elettrica e acqua calda per la rete di teleriscaldamento del quartiere Gallaratese, polo Fiera Rho-Pero e diverse utenze dei comuni limitrofi. Dopo anni di battaglie, da parte del Comitato Intercomunale Silla 2 sostenuto dal Movimento Cinque Stelle, è stata realizzata da Ats un’indagine epidemiologica sulla popolazione residente nelle vicinanze dell’inceneritore. Ora chiede nuovi accertamenti sulle ricadute degli agenti inquinanti e gli effetti sulla salute dei cittadini che abitano nelle vicinanze del termovalorizzatore e se intende adottare dei parametri migliori per valutare le emissioni

Ro.Ramp.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?