In crescita gli stipendi del Comune. Sala guadagnerà 13.800 euro lordi. Gli assessori salgono a 9mila euro

Le indennità mensili per gli amministratori locali aumentano per effetto di una legge del Governo Draghi. I consiglieri potranno sommare 3.450 euro di gettoni. I presidenti dei Municipi incassano 5.382 euro.

Chiamatelo, se volete, effetto Draghi. La legge di bilancio del 2022 firmata dal Governo guidato dall’ex governatore della Banca d’Italia e presidente della Banca centrale europea ha previsto degli aumenti negli stipendi degli amministratori locali italiani, aumenti che si sono concretizzati dal 1° gennaio scorso anche a Milano, come confermato da una determina comunale di mercoledì del settore Risorse umane di Palazzo Marino.

Il documento contiene la tabella con i nuovi stipendi. A partire da quest’anno il sindaco Giuseppe Sala guadagnerà 13.800 euro (indennità lorda mensile); la vicesindaco Anna Scavuzzo 10.350,00 euro; gli assessori comunali Lamberto Bertolè, Alessia Cappello, Arianna Censi, Emmanuel Conte, Elena Grandi, Marco Granelli, Pierfrancesco Maran, Martina Riva, Gaia Romani, Tommaso Sacchi e Giancarlo Tancredi 8.970 euro; la presidente del Consiglio comunale Elena Buscemi 8.970 euro; i presidenti di Municipio 5.382 euro; gli assessori di Municipio 2.152,80 euro; i presidenti di Consiglio di Municipio 1.614,60 euro.

Per quanto riguarda i consiglieri comunali, invece, la legge stabilisce che possano percepire un ammontare massimo di gettoni di presenza, a partire dal 2024, pari a 3.450 euro lorde mensili. I numeri della tabella contenuta nella determina, però, non fanno capire l’incremento degli stipendi per gli eletti a Palazzo Marino.

Vediamo nel dettaglio. E ripartiamo dal sindaco, con una premessa: nel Modello 730 del 2023 relativo al reddito 2022 ha dichiarato, come svelato dal Giorno, 510.883 euro, ben 400 mila euro in più rispetto al 2022 (110.592 euro) perché dal 2022 il primo cittadino è andato in pensione e incassa i relativi assegni per la sua carriera lavorativa passata in Pirelli e Telecom. Tornando allo stipendio del sindaco, fino a tre anni fa Sala guadagnava 7.018 euro lordi al mese, saliti a 10.070 euro nel 2022 e a 11.629 euro nel 2023. Fino a quest’ultimo incremento scattato nel 2024: 13.800 euro. Indennità in progressione anche per la vicesindaco Scavuzzo, il 75% rispetto a quella del primo cittadino: 5.263 euro nel 2021, 7.552 euro nel 2022, 8.722 euro nel 2023 e 10.350 euro nel 2024. Gli assessori, invece, percepiscono il 60% rispetto all’indennità mensile del sindaco. Ecco i loro stipendi negli ultimi anni: 4.562 euro nel 2021, 6.545 euro nel 2022, 7.559 euro nel 2023 e 8.970 euro quest’anno. Stessa indennità anche per la presidente dell’assemblea di Palazzo Marino Elena Buscemi.

Stipendi in crescita pure per i consiglieri comunali. La legge di bilancio 2022 stabilisce che il gettone di presenza resta 92,96 euro, ma negli anni è cambiato il tetto massimo che i consiglieri possono sommare in un singolo mese di attività: 1.754 euro nel 2021, 2.517 euro nel 2022, 2.907 euro nel 2023 fino ai 3.45o euro nel 2024. Per quanto riguarda i Municipi, invece, dal 2024 i presidenti dei “parlamentini“ guadagneranno ogni mese 5.382 euro, gli assessori di Municipio 2.152 euro e i presidenti dei Consigli di Municipio 1.614 euro.

M.Min.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro