Fuga in scooter dalla polizia. Due gli arresti

MILANO Gli è bastato avvistare la polizia in strada per invertire il senso di marcia e sca...

Fuga in scooter dalla polizia. Due gli arresti

Fuga in scooter dalla polizia. Due gli arresti

Gli è bastato avvistare la polizia in strada per invertire il senso di marcia e scappare. Una mossa che però ha insospettito subito gli agenti, che si sono lanciati all’inseguimento di quello scooter con in sella due ragazzi, alle 3 di ieri notte, in zona Ticinese. Alla fine i due giovani, un italiano e un marocchino, entrambi di 24 anni, sono stati arrestati per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

I due a bordo del motorino hanno tentato di scappare dalla polizia, ancora da chiarire per quale motivo. Nella fuga, però, l’asfalto umido ha fatto perdere il controllo del motociclo al conducente, l’italiano ventiquattrenne, in viale Col di Lana, che è stato subito bloccato. L’altro, nel frattempo, è scappato a piedi ma è stato raggiunto a poca distanza, in via Teuliè, e ammanettato. Non è stato semplice, perché ha cercato di divincolarsi scagliandosi contro i poliziotti: in particolare, ha tirato un calcio alla gamba di un agente e lo ha ferito alla mano. Il poliziotto è stato poi soccorso in ospedale ed è stato dimesso con una prognosi di 5 giorni. Entrambi sono risultati con precedenti e sono stati arrestati con le accuse di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Un’ora prima, attorno alle 2, a poca distanza era stato arrestato per spaccio di stupefacente un marocchino di 22 anni: controllato dalla polizia in corso di Porta Ticinese perché aveva un “fare sospetto“, aveva in tasca 20 grammi di hashish e 30 euro in banconote di piccolo taglio, che presumibilmente aveva guadagnato con la vendita di sostanza.

M.V.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro