"Conoscere i cani per vivere meglio con loro (e con chi non ce l’ha)"

A Cernusco lezioni per vivere consapevolmente con il proprio cane, per contrastare l'abbandono e promuovere il benessere degli amici a quattro zampe. Programma coinvolge scuole e comunità, con l'obiettivo di sensibilizzare e integrare i cani nella vita cittadina.

"Conoscere i cani per vivere meglio con loro (e con chi non ce l’ha)"

La presentazione dell’iniziativa voluta dal Comune che conta oltre 4mila cani a fronte di una popolazione di 35mila abitanti

Vivere consapevolmente con il proprio cane. Lezioni anti-abbandono e per il benessere di Fido, nella città dove su 35mila abitanti i migliori amici dell’uomo sono più di 4mila, un record. Tre incontri a Cernusco aiuteranno i proprietari a ottimizzare il rapporto. Si comincia martedì con Elisa Marzola: istruttrice cinofila ed esperta di riabilitazione, salirà in cattedra per parlare della relazione con Fido. Il 5 marzo sarà la volta di Elena Garoni, veterinaria esperta in comportamento, terzo e ultimo appuntamento il 12 marzo con Luca Spennacchio, di nuovo un istruttore. "I cani sono a tutti gli effetti membri delle famiglie in cui abitano – dice il sindaco Ermanno Zacchetti – iniziative come questa sono importanti per integrarli al meglio nella comunità e per diffondere buone pratiche di senso civico che vadano incontro anche a chi non ha animali". "Abbiamo messo in campo un’importante occasione di confronto e conoscenza per vivere appieno l’esperienza di vita e condivisione - sottolinea Isabelle Leite, assessore alla partita –. Un tema che interessa moltissimo". "Questi momenti si inseriscono appieno nel percorso di Cernusco Dog Friendly, che passa attraverso proposte di educazione civica e conoscenza - aggiunge Claudio Gargantini, consigliere con delega al progetto -. Ecco il motivo per cui è nato questo primo ciclo per sensibilizzare e conoscere ancora meglio i nostri amici".

Il programma coinvolge anche le scuole. Tra gli interventi cinofili culturali e conoscitivi già programmati ci sono anche le proposte dell’associazione Liberi tutti inserite nel Piano di Diritto allo studio: ogni istituto, gratuitamente, può aderire con percorsi portati avanti dai volontari in classe o all’aperto nel cortile della scuola. L’obiettivo? "Costruire una predisposizione verso l’animale, avvicinare i bambini alla natura e responsabilizzarli verso i quattro zampe". C’è anche un sogno nel cassetto: creare il Villaggio Cernusco Dog friendly, in polo che riunisca attività, servizi e formazione, "che però può nascere solo attraverso l’interesse dei privati". Le serate del 5 e del 12 marzo si tengono alla Casa delle Arti alle 20.30, prenotazione obbligatoria (liberitutti.asilopercani@gmail.com), per la prima del 27 i posti sono esauriti.

Bar.Cal.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro