ALESSANDRA ZANARDI
Cronaca

Il clochard cartomante Umberto Nicosia: "Io, adottato dai cittadini"

Milano, un passato da lettore di tarocchi a Brera. Ora è in una Rsa. Continua a ricevere visite dai suoi concittadini che lo hanno preso a cuore

Umberto Nicosia, 60 anni, ex clochard adottato dai concittadini a San Donato

Umberto Nicosia, 60 anni, ex clochard adottato dai concittadini a San Donato

Un clochard idealmente adottato dalla comunità di San Donato. È un legame che dura da oltre vent’anni quello tra la città dell’Eni e il mago dei Fiori - com’è chiamato per il suo passato di cartomante in via Fiori chiari, a Brera - un senzatetto, all’anagrafe Umberto Nicosia, che ha vissuto a lungo a San Donato e anche adesso, ospite di una Rsa milanese, continua a ricevere visite e regali da un gruppo di concittadini che lo hanno preso a cuore e non smettono di aiutarlo. Una bella storia, di scambio e solidarietà, a sostegno di un uomo schivo e buono. Un amico di strada, al quale in più di un’occasione sono stati offerti pasti caldi, vestiti e cure mediche. "Una volta gli abbiamo ricomprato la bicicletta, dopo che la sua era stata rubata", ricorda Alessandro Romano, uno degli amici del mago.

Di origine siciliana, con un’età intorno ai 60 anni, Umberto, in città, lo conoscono in molti. "Una volta era una persona come tante – ancora Romano –. Dopo la morte della madre e della sorella ha iniziato a sentire delle voci nella testa. Da allora non è stato più lo stesso e ha cominciato a vivere per strada". "L’anno scorso sembrava sparito, non lo si vedeva più. Si è poi saputo che aveva subito un ricovero al Fatebenefratelli, per motivi di salute. Da qualche tempo è ospite di una Rsa in zona Famagosta: è bello sapere che non passerà il Natale in strada, ma al caldo di una stanza".

Pacchi di merendine e dolci, ma soprattutto affetto e i saluti delle persone che lo conoscono: è quanto Umberto ha ricevuto durante una delle ultime visite nella casa di riposo. "Gli abbiamo portato anche i tarocchi – spiega Romano – e una radiolina con le cuffie, che lo aiuta a non sentire le voci. La visita è stata una girandola di emozioni tra risate, lacrime e gli immancabili non-sense del Mago. Gli abbiamo fatto capire che i sandonatesi non si sono dimenticati di lui. Grazie anche a Gina Falbo (consigliere comunale a San Donato, ndr), ci stiamo interessando per fargli avere la carta d’identità".

Intanto, si susseguono le iniziative solidali a favore di chi è costretto a dormire in strada. A San Donato la raccolta di coperte, giubbotti e tende da campeggio organizzata il 4 dicembre in diversi punti della città ha permesso di recuperare ben 2 mila pezzi. A Segrate le iscritte al Centro anziani di Redecesio hanno realizzato coperte calde e colorate per bisognosi e senzatetto. E l’attore di Cerro al Lambro Gianluca Fumarola è impegnato nel trailer del film "The shadow of the light" in ricordo di Angelo Pagotto, clochard romano scomparso nel 2009 e fino ad allora molto noto nella Capitale.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro