Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
12 giu 2022

Belvedere, ancora una proroga per la gestione della casa di riposo

Assegnazione lontana. La Cooperativa Caregive. avanti fino a dicembre. Opposizione all’attacco

12 giu 2022
stefano dati
Cronaca

di Stefano Dati

Ancora una proroga sulla gestione della Rsa, il bando per la nuova assegnazione del servizio è ancora lontano, si è quindi reso necessario prolungare la conduzione alla Cooperativa Sociale KCS Caregive, attuale gestore, fino a dicembre. "Siamo in linea con quando sottolineato dai funzionari comunali - così il vicesindaco e assessore con delega alla Casa di riposo, Andrea Savino (nella foto) -. La proroga sulla gestione della Rsa consentirà di completare i passaggi necessari alla nuova aggiudicazione. Il consiglio comunale a breve approverà le linee di indirizzo per la stesura dei nuovi atti di gara.

L’obiettivo è quello di individuare un modello gestionale curando il livello qualitativo delle prestazioni e favorendo la partecipazione di più soggetti economici alla gara". Un ritardo messo sotto accusa dall’opposizione politica. "La casa di riposo Belvedere merita attenzione - così Arianna Moreschi, consigliera del Pd - gli ospiti e le famiglie, così come i dipendenti, hanno diritto di sapere cosa succederà. Con il totale silenzio della maggioranza, abbiamo preso atto che si sono dimenticati della Rsa e del fatto che a breve questa Amministrazione dovrà bandire una nuova gara milionaria". Arianna Moreschi punta poi il dito sulla attuale realtà della Rsa con posti letto non utilizzati: "Ad oggi la casa di riposo Belvedere ha ancora posti letto inutilizzati nonostante, come Amministrazione precedente, avessimo avuto benestare da Ats per accreditare 15 posti della nuova ala in concomitanza con i lavori di ristrutturazione al fine di dare un servizio ed occupare tutti i 70 posti letto. Abbiamo avuto rassicurazioni dall’assessore Savino che a luglio questa procedura verrà chiusa ma ad oggi nulla è dato a sapere". Non mancano i suggerimenti del Comitato di indirizzo e controllo. "Per mettere fine alle segnalazioni su disservizi - spiega il presidente Carmelo Glorioso - è necessario ripristinare la figura di un responsabile del Comune all’interno della casa".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?