Milano, bando per assegnare il bar del Parco Sempione. Chi sono i due concorrenti che sfidano il Bianco

Il Comune cerca un gestore per il locale nell’interno dello storico parco. Il concessionario uscente ha proposto lavori di restyling da 72mila euro e ha un diritto di prelazione

Il Bar Bianco all’interno del Parco Sempione
Il Bar Bianco all’interno del Parco Sempione

Milano – Bianco srl, Anthiros srl o Magma srl (quelli del LùBar di via Palestro)? Chi farà bere, mangiare e ballare i milanesi al Parco Sempione? Ieri si è chiusa con tre offerte la prima fase del bando comunale per la concessione dell’immobile in via Ibsen, all’interno della più importante area verde cittadina, il locale su due piani in cui attualmente c’è il Bar Bianco, la cui concessione è scaduta il 2 agosto 2022. È stato proprio il Bar Bianco a smuovere le acque e a proporre un progetto di gestione, riqualificazione e rilancio del locale.

Al Comune, proprietario dell’immobile di 298 metri quadrati, nel 2023 la Bianco srl ha presentato la manifestazione di interesse al rinnovo della concessione, proponendo interventi di riqualificazione patrimoniale, per un totale di 72.554,73 euro. Gli interventi proposti consistono nella realizzazione di un nuovo blocco autonomo di servizi igienici a disposizione dei frequentatori del parco, dedicato anche alle famiglie con neonati (Family WC); realizzazione di nuovi scarichi da collegarsi alla rete fognaria servente il blocco dei servizi igienici già realizzato; percorso di accesso a detto blocco di servizi da viale Malta, senza dover percorrere tutto il perimetro dell’area verde interposta tra viale Malta, viale Ibsen e viale Petofi.

La proposta di Bianco srl è stata ritenuta meritevole di accoglimento dal Comune e una delibera di Giunta dello scorso 11 luglio ha approvato le linee d’indirizzo per la valorizzazione dell’immobile per 18 anni. In attuazione alla deliberazione dell’esecutivo di Palazzo Marino, l’amministrazione comunale lo scorso dicembre ha indetto una gara pubblica "al fine di verificare se vi siano offerte migliorative rispetto alla proposta dal concessionario uscente".

La scadenza per presentare le offerte era fissata mercoledì, mentre ieri la commissione comunale ha aperto le tre buste contenute e ritenuto valide tutte e tre le proposte. La seconda fase della gara consisterà nel valutare le offerte tecniche ed economiche di Bianco srl, Anthiros srl e Magma srl. In pole position, per ora, resta il Bar Bianco perché il bando prevede un diritto di prelazione per il concessionario uscente: "Qualora l’offerta economica presentata in gara dal soggetto promotore non dovesse risultare l’offerta migliore, al promotore sarà concesso un termine di 30 giorni per accettare di ragguagliare la propria offerta economica a quella del concorrente risultato il “miglior offerente”".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro